Pasqua ad Amalfi per il presidente del consiglio Paolo Gentiloni. E’ giunto via mare / Foto

Tra i tanti turisti ad aver scelto Amalfi come meta per trascorrere il week-end pasquale, anche presidente del consiglio Paolo Gentiloni che fino a lunedì sarà ospite dell’’hotel Santa Caterina.

Il premier è giunto stamane intorno a mezzogiorno via mare, proveniente da Salerno, a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera attraccata al pontile Coppola in fondo al molo principale di Amalfi. Gentiloni dopo essere sbarcato ed aver salutato i membri dell’equipaggio è salita su una delle auto blindate che lo attendevano sul piazzale dell’area portuale dirigendosi immediatamente verso la struttura ricettiva a cinque stelle alle porte della città.

La stessa che lo ospitò  quando da Ministro degli Esteri del governo Renzi, decise di trascorrere le festività pasquali in Costiera Amalfitana. L’anno scorso, sempre nel periodo pasquale (era fine marzo) dall’hotel extra lusso Paolo Gentiloni si mosse solo per una una digressione gastronomica ai tavoli de La Caravella di Antonio Dipino.

Il presidente del consiglio, che ieri, con il ministro del lavoro Poletti, ha firmato con i rappresentanti dell’Alleanza contro la povertà il memorandum che stabilisce i criteri per l’accesso al Reddito di inclusione (Rei), che debutta quest’anno con una dotazione di 1,8 miliardi di euro.

Si tratta di un aiuto mensile che potrà arrivare al massimo a 485 euro per i cittadini più poveri, quelli che hanno un reddito Isee di 6 mila euro, o di 3 mila euro se proprietari di un’abitazione.

Ma quella di Gentiloni, che ieri ha incontrato il presidente della regione Toscana, non sarà certo una vacanza distensiva soprattutto per la crisi internazionale e l’inasprimento dei rapporti tra Stati Uniti e Core del Nord. Una situazione che rischia di precipitare e per la la quale c’è molta preoccupazione sia sul fronte russo che cinese.

 

E proprio il ministro degli esteri cinese ha lanciato un ammonimento: «La guerra potrebbe scoppiare in ogni momento».

LASCIA UN COMMENTO