Opere di manutenzione di Costa d’Amalfi: da domani i lavori al depuratore di Minori

Continuano le opere di manutenzione straordinaria in Costiera legate alla realizzazione o al rifacimento degli impianti di depurazione. In attesa che venga progettato e realizzato il nuovo impianto di filtraggio delle acque di Maiori e Minori, che avrà luogo in località Demanio a Maiori, l’Amministrazione Comunale di Minori ha fatto sapere che è sempre attivo il suo impegno per l’ambiente.

Da domani, infatti, l’impresa appaltatrice ENTEI s.p.a. che si è aggiudicata i lavori del depuratore di Minori, darà il via all’intervento di “Manutenzione straordinaria, adeguamento funzionale e messa in sicurezza” del vecchio impianto di epurazione comunale.

Il lavoro sarà reso possibile grazie al finanziamento di 12 milioni di euro ricevuto dalla Regione Campania al Comune di Minori che ha così deciso di adeguare e rinnovare il vecchio depuratore costruito negli anni ’70 che, all’epoca, fu il primo sistema di filtraggio delle acque in costiera amalfitana.

In attesa quindi della realizzazione del nuovo depuratore, finanziato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nell’ambito dell’Accordo Istituzionale stipulato tra la Regione Campania e lo stesso Ministero, per il valore complessivo di 250mila euro, domani inizieranno i lavori di rifacimento del vecchio che avranno la durata di 58 giorni dalla consegna.

In particolare i lavori previsti consistono nel consolidamento del costone roccioso sovrastante l’impianto; nel risanamento delle strutture in cemento armato e delle carpenterie metalliche che costituiscono l’impianto stesso; nella pulizia, espurgo e manutenzione straordinaria delle vasche “imhoff”; nella revisione-sostituzione delle apparecchiature elettromeccaniche.

In una nota, l’Amministrazione comunale di Minori ha dichiarato: “Il problema della complessiva depurazione marina dell’intero comprensorio è di vitale importanza per l’avvenire della Costa d’Amalfi, e rimane all’attenzione costante delle amministrazioni locali e centrali. Ciò non esclude, peraltro, una serie di interventi migliorativi di impatto immediato, come appunto quello indicato, per garantire sicurezza agli utenti e prospettive all’economia. Il lavoro della politica prosegue nel segno dell’impegno  onesto e responsabile”.