Nuove frontiere dell’ospitalità: dal web al new business. Se ne parla ad Amalfi

Si prenotano, si pianificano e in gran parte si vivono anche online. Quanti ad Amalfi e in Costiera giungono attraverso il web. Già, perché viaggi esperienziali e meritate vacanze si scelgono sempre più navigando in rete. Basti pensare che anche per la scelta di un volo si ricorre ormai frequentemente alla rete soprattutto attraverso smartphone e device.

E’ questo il fenomeno del cosiddetto turismo 2.0, sempre più digitalizzato grazie a un mix di web, mobile e anche social media. Proprio perché uso di internet e delle nuove tecnologie ha rivoluzionato il modo di viaggiare occorre analizzare attentamente il cambiamento. Anche attraverso confronti tra operatori.

Il primo a pochi giorni ormai dall’inizio dell’alta stagione è in programma domani, giovedì 6 aprile, ad Amalfi dove si discuterà di «Nuove frontiere dell’ospitalità. Dal web al new business».

L’incontro, in programma alle ore 14:30 presso l’Hotel La Bussola, è organizzato in collaborazione con Confindustria Salerno e TripAdvisor che dopo l’evento di Roma, si incontrano nuovamente, insieme con le istituzioni, per confrontarsi sugli strumenti digitali che rappresentano una delle principali direttrici di sviluppo di questi anni.

Al convegno, che vedrà la partecipazione dell’Assessore al Turismo della Regione Campania, Corrado Matera, interverranno: Helena Egan, Global Director Industry relations di TripAdvisor; Andrea Ferraioli, Presidente Associazione Distretto Turistico Costa d’Amalfi; Giorgio Palmucci, Presidente Associazione Italiana Confindustria Alberghi; Robert Piattelli, Co-Founder BTO Educational; Valentina Quattro, Portavoce di TripAdvisor in Italia; Luigi Schiavo, Presidente Gruppo Alberghi, Turismo e Tempo Libero, Confindustria Salerno; Francesco Tapinassi, Dirigente MiBACT.

Il turismo online cresce ed è in costante ascesa il volume dei viaggi progettati navigando su internet. La rete è diventata un grande contenitore di offerte di tutti i tipi,  mentre i social network con la loro comunicazione orizzontale offrono scambi e informazioni. Sul web, inoltre, ogni struttura ricettiva, ogni rotta, ma anche ogni singolo particolare della vacanza, viene scelto di volta in volta in base alle proprie esigenze. Insomma, il tutto su misura del cliente, in modo da rendere il pacchetto estremamente personalizzato.

Per questo, quello di domani ad Amalfi, si annuncia come un confronto indispensabile. Non solo per quella crescita esponenziale delle prenotazioni on-line delle vacanze e l’influenza che esercitano i social nelle scelte di viaggio. Ma soprattutto per formare gli operatori turistici con l’obiettivo di gestire al meglio la propria reputazione e il proprio posizionamento on line.