Notte Stellata con Carlo Cracco e Sal De Riso. Serata di beneficenza al Baia di Vietri

Notte di stelle ieri sera a Vieri sul Mare dove l’Associazione “Raffaele Russo” ha organizzato una serata di beneficenza a cui hanno partecipato due mostri sacri della cucina e della pasticceria: Carlo Cracco e Sal De Riso.

Solidarietà illuminata, dunque, dalle creazioni stellate dello chef Cracco e dalle dolcezze del maestro pasticciere Sal De Riso in una serata di gala in ricordo di Raffaele Russo, il 17enne scomparso prematuramente qualche anno fa a causa di un tumore. ma più in particolare a favore dei piccoli pazienti di pediatria del Ruggi.

Già, perché i proventi della cena gourmet, che rientra nel progetto dell’associazione onlus intitolata al compianto Raffaele e promossa dalla sua famiglia, serviranno infatti per la realizzazione di una ludoteca e di un’aula studio nella nascente nuova ala del reparto.

Dalla California alla Costiera Amalfitana: quando gli incendi devastano interi paradisi

Sono davvero spaventose le immagini che ci stanno arrivando dalla California in questi giorni. Uno degli Stati più belli e conosciuti degli Stati Uniti...

Un legame quello tra la famiglia Russo e Cracco che va avanti ormai da 10 anni, quando gli stessi frequentavano una scuola di cucina ad alto palato, dove lo chef teneva dei corsi. Il rapporto è successivamente continuato al ristorante, dando così modo di conoscersi meglio e a Cracco di conoscere Raffaele.

All’evento svoltosi ieri al Lloyd’s Baia Hotel e realizzato col supporto tecnico di Cucina di Classe, era presente anche il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, mentre dalla Costiera Amalfitana, oltre a Sal De Riso e alla sua infaticabile squadra di pasticceri, c’erano anche Pamela e Francesco Maiorano da qualche mese entrati a far parte dell’alleanza dei cuochi Slow Food

Oltre alla personal chef nonché sciabolatrice di Champagne, Paola Fiorentino (per l’occasione ha stappato con la sua sciabola una Dom Perignon del 1992), tra i concorrenti peraltro del reality Hell’s Kitchen Italia, condotto proprio da Cracco e in onda in chiaro dallo scoro 5 maggio su Tv 8. A Carlo Cracco prima della serata di beneficenza Adriano Casolaro ha consegnato il prestigioso Casolaro Jewels.

Il progetto della famiglia Russo, in ogni caso, non si fermerà alla ludoteca e all’aula studio, ma ha intenzione di guardare al futuro. «In questo momento c’era la necessità di adeguare pediatria, ma vogliamo migliorare anche l’ottimo lavoro fatto nel bunker di radioterapia, che credo sia l’unico in Italia così bello – ha spiegato il papà del ragazzo scomparso – Anche lì metteremo un piccolo contributo, realizzando nel garden un osservatorio sull’albero, dove costruiremo una casetta in legno per i ragazzini».