Noa a Ravello, altro sold out. Si chiude domani la rassegna invernale

Ancora un sold out per Noa a Ravello. Dopo quello del 2011 quando la cantante israeliana duettò con Peppe Servillo accompagnata dai Solis quartet. Il concerto di Noa in programma domani, venerdì 6 gennaio (ore 20.30) chiuderà la rassegna invernale organizzata dalla Fondazione Ravello in collaborazione con il comune di Ravello.

L’artista israeliana porterà a Ravello l’album Love Medicine attraverso il quale torna alla sua musica originale dopo l’esperienza napoletana degli ultimi anni.

Noa tornerà a calcare il palcoscenico dell’Auditorium Niemeyer in quartetto assieme, oltre che all’inseparabile chitarrista Gil Dor, al giovane virtuoso del contrabbasso Adam Ben Ezra e all’altro partner musicale di lunga data, il percussionista Gadi Seri.

“Villa Rufolo mille anni di magia”, ingresso gratuito per gli studenti della Costa d’Amalfi

Una bella iniziativa e una grande opportunità per i giovani della Divina, che potranno assistere gratuitamente all'evento di proiezioni mappate “ Villa Rufolo Mille Anni di...

Con questo progetto, pressoché tutto in acustico, Noa volge il suo sguardo in particolare ai sentieri jazzistici, rimanendo sempre ancorata alla sua dimensione di cantante totale, in grado di rappresentare se stessa sul palco sia quando si cimenta con le tradizioni musicali yemenite ed ebraiche sia quando ritorna alle sue origini di cantautrice dalle influenze world.

A Ravello con Noa si conclude così un fine anno in musica. Dopo Peppe Barra, Fabrizio Bosso, l’Orchestra del Teatro Verdi di Salerno e la Barcelona Gipsy balKan Orchestra che si sono alternati sul palco dell’Auditorium Niemeyer, dove la Fondazione Ravello per le festività di fine anno trasferisce le sue attività culturali, toccherà alla straordinaria vode della cantante israeliana che anche questa volta ha registrato il tutto esaurito.

Fulcro degli eventi in cartellone, organizzati in collaborazione con il Comune di Ravello, è stato comunque il Concerto di Capodanno pensato come un sentito omaggio all’Italia, alla sua storia e alla forza della sua tradizione musicale. In pedana, a dare il benvenuto al 2017, è stata l’Orchestra Filarmonica Salernitana “Giuseppe Verdi” (tornata a Ravello dopo l’applauditissima esibizione di luglio), diretta dal maestro Francesco Ciampa, con le più famose arie della tradizione operistica italiana, da Rossini a Verdi, da Puccini a Donizetti.

Venerdì 6 gennaio ore 20.30
Noa & Band
Love Medicine
Noa, voce e percussioni; Gil Dor, chitarra e dir. musicale;
Adam Ben-Ezra, contrabbasso; Gadi Seri, percussioni