Nasce Artecard, il ticket unico che permette di visitare i musei napoletani

Foto by Fanpage Museo di Capodimonte via Facebook

E’ nato il ticket unico per il museo Archeologico nazionale di Napoli e quello di Capodimonte. ArtecardMann/Capodimonte avvicinerà tra di loro i due musei napoletani e rilancerà anche i trasporti che collegano tra i loro i due musei.

Il biglietto unico costa 16 euro e sarà valido per ben due giorni durante i quali i visitatori potranno visitare con calma i due plessi museali e usufruire dei mezzi di trasporto pubblico, oltre che avere anche uno sconto alle catacombe di San Gennaro.

Foto by Fanpage Museo di Capodimonte via Facebook

Artecard è disponibile nelle versioni base sia per la sola città di Napoli che per tutta la Campania. Le varie card differiscono per il layout: è stata creata la San Gennaro card con sette siti legati alla figura del Santo Patrono, e Artecard del Contemporaneo, dedicata alle collezioni più importanti che mette in connessione il Museo Madre con Terrae Motus alla Reggia di Caserta e le principali collezioni contemporanee dei Musei presenti in Campania.

Maltempo in agguato: la Protezione civile della Campania dirama allerta meteo

Il bel tempo a cui siamo stati abituati in questi giorno ha ormai le ore contate. Le giornate quasi dal clima quasi estivo di...

«ArtecardMann/Capodimonte» ed è stato presentato dal presidente della Regione, Vincenzo DeLuca, insieme con i direttori dei due musei (Paolo Giulierini e Sylvain Bellenger), il presidente Unico Campania Gaetano Ratto e Ciro Maglione, amministratore unico Anm.

Entusiasta dell’iniziativa è proprio il Governatore della Campania De Luca che ha applaudito “alla bellissima iniziativa di valorizzazione di due grandi strutture museali che sono un patrimonio di valore mondiale.

Durante l’incontro di presentazione di Artecard si è anche parlato della proposta di organizzare, tra Roma e Napoli, il più grande distretti turistico del mondo che potrebbe valere più del 5% del prodotto interno lordo dell’intera Italia.

Dal canto suo l’amministratore unico Anm ha assicurato che provvederà a potenziare alcune linee su gomma per rispondere alle esigenze legate al servizio di collegamento fra i musei. Si inizierà con il potenziamento della linea 168 e della linea  R4, che collega il centro con la zona ospedaliera passando per i Colli Aminei.

La sfida di Artecard è anche quella di riconquistare quote di mercato, facendo leva sulla capillarità ed estensione dell’offerta, stimolando l’azienda del trasporto pubblico ad elevare la qualità dei propri servizi.