Napoli: a Natale potrebbe essere installato un peperoncino gigante

Durante le festività natalizie i residenti e i turisti che hanno invaso Napoli hanno potuto ammirare N’Albero, un mega albero di natale alto oltre 40 metri con una capienza massima di 750 persone, che hanno potuto assitere alle manifestazione più variate e variegate.

Dopo un solo anno, però, N’Albero potrebbe già andare in pensione. Nelle scorse settimane era circolata l’idea di installare per le prossime festività natalizie un corno gigante, alto circa 60 metri nella zona del lungomare.

L’idea è stata portata avanti dalla stessa società che costruito e gestito N’Albero, consegnata al Comune di Napoli lo scorso aprile. Una proposta che ha spinto i vertici di Palazzo San Giacomo a bandire una manifestazione di interesse con la quale  verificare la sussistenza di eventuali altri soggetti interessati a presentare un’idea progettuale per la realizzazione, nel periodo che va dai primi del mese di ottobre 2017 alla metà del mese di gennaio 2018, di una iniziativa, che possa arricchire l’offerta culturale e turistica natalizia.

Ancora fiamme a Tramonti. Nuovo focolaio nella parte alta della frazione di Figlino

Sembra che questa estate debba essere ricordata come la peggiore sotto il punto di vista degli incendi in Costiera Amalfitana. Tramonti è stata martoriata dalle fiamme...

E un’ulteriore idea è stata proposta ai vertici del comune di Napoli, ovvero installare un peperoncino gigante, realizzato dall’artista Giuseppe Carta che misura diciassette metri disteso, si solleva da terra per cinque metri e mezzo.

Si tratterebbe così un tema molto sentito e al quale i partenopei fanno riferimento nella quotidianità, ovvero quello della superstizione. Entrambe le installazioni vorrebbero essere simbolo di buon augurio. Questo ovviamente ha creato qualche polemica, sui favorevoli e i contrati.

Alla scadenza della manifestazione di interesse sono giunte, oltre alle due proposte raccontate in precedenza altre due, un altro corno e un presepe di ghiaccio. Si attendono novità per le prossime settimane. Anche se le festività natalizie sono ancora lontane ci sarà bisogno di molto tempo per organizzare il tutto.