A Minori sabato sera all’insegna del jazz con Alessadro Florio e il suo trio

Serata all’insegna del jazz domani sera a Minori: alle 21.00, all’ “AiLAiKit” Eat and Drink in the Factory si esibirà infatti il trio jazz di Alessandro Florio. A dispetto della loro giovane età, il trio riunisce tre fra i più interessanti musicisti della nuova leva jazzistica nazionale che calcano oramai da diverso tempo e con grande disinvoltura i palchi nazionali ed internazionali.

In occasione dell’evento di domani sera Alessadro Florio, Giampaolo Laurentaci e Pasquale Fiore saranno affiancati da un ospite d’eccezione, il musicista serbo Stjepko Gut, uno dei più importanti trombettisti a livello internazionale.

Ma cosa ci si aspetta da questi tre artisti? Innanzitutto compattezza sonora e uno swing trascinante uniti ad una grande energia ed innato interplay. Il repertorio, interessante e coinvolgente, comprende brani originali e standard che attinge a piene mani dalla più profonda tradizione jazzistica d’oltre oceano e che trascinerà il pubblico in un evento live che si preannuncia esplosivo e ricco di carica emotiva.

Amalfi: da Pansa la versione originaria della sfogliatella Santarosa. Ecco la ricetta

Dolce golosità in arrivo dalla pasticceria Pansa di Amalfi: l’originale sfogliatella Santarosa del Monastero di Conca dei Marini sarà presto in vetrina pronta alla...

Conosciamo un po’ meglio i protagonisti di questo trio jazz:

Alessandro Florio, chitarrista, è attualmente impegnato in numerosi concerti sia in Italia che all’estero e, per il secondo anno consecutivo, è stato protagonista della rassegna estiva “Amalfi in Jazz”. Alessandro vanta un curriculum internazionale: trasferitosi in Olanda nel 2008 per studiare al Prins Claus Conservatorium (prestigioso conservatorio musicale jazz con corpo docente americano) ha ottenuto una laurea in chitarra, arrangiamento e composizione, ha poi conseguito un Master in Jazz Performance studiando tra l’Olanda e New York.

Giampaolo Laurentaci, contrabbassista e compositore Jazz, ha il suo primo contatto con la musica all’età di sette anni. All’età di quindici anni grazie all’interesse per la musica afroamericana, intraprende lo studio del basso elettrico frequentando seminari con Lincoln Goines, Marco Siniscalco, Vito di Modugno, Leopoldo Sebastiani e Massimo Moriconi. Affascinato dalla musica Jazz, inizia a suonare e studiare il contrabbasso.  Nel 2009 si trasferice a Barcellona in Spagna dove consegue la laurea in Musica Jazz presso l’ESMUC (Escola Superior de Musica de Catalunya).

Pasquale Fiore, batterista,  vanta numerosi concerti in Italia e all’estero: nel 2007 si esibisce con l’orchestra ritmico sinfonico lucana in una tournée in Portogallo e Francia suonando a Coimbra, O’porto, Nimes, Saint Germain.  Nel 2008 vince con la band Linea D’ombra il festival “Tolve Live” e nello stesso anno prende parte al tour music festival. Di particolare rilievo è la sua partecipazione al Jazz festival degli Alburni suonando con la Big Band diretta da Attilio Troiano. Ha partecipato come sideman ai più importanti festival jazz italiani. Nel 2016 ha suonato in Albania e India.