Minori: lunedì 1° maggio festa al Santuario di San Nicola. Ecco il programma

Lunedì 1 maggio, come da tradizione, è in programma la festa in onore di San Nicola, nello scenario stupendo del monte Forcella a Minori, dove è situato lo storico convento. Sarà l’occasione per centinaia di fedeli per radunarsi e vivere tutti insieme momenti di fede e convivialità.

Il fascino di San Nicola, della sua storia e della sua popolarità, richiama ancora molti pellegrini che, fiduciosi nella sua intercessione, ricorrono a lui per chiedere favori divini ed implorare da Dio la sua infinita misericordia. Festeggiare San Nicola non vuol dire solamente continuare una tradizione storica che si tramanda ma, per molti pellegrini, significa ravvivare l’esperienza della fede, rafforzare i vincoli di comunione che legano i cristiani pellegrini sulla terra, attraverso la testimonianza di uno dei santi più venerati dalla cristianità.

Natale a Cava de’ Tirreni: si monta il grande albero in piazza Duomo

Di poche ore fa la notizia, pubblicata sulla pagina Facebook del Sindaco Vincenzo Servalli, che questa mattina sono cominciate le operazioni di montaggio del...

Il programma religioso per la festa di San Nicola nel santuario del monte Forcella a Minori prevede il santo rosario, le litanie ed il canto dei vespri per domenica 30 aprile alle ore 18.

Il giorno seguente, a partire dalle ore 11, ci sarà l’esposizione della statua del santo sul sagrato del convento, a seguire il santo rosario e successivamente sarà celebrata la messa presieduta da don Ennio Paolillo e la processione con la statua di San Nicola lungo il sentiero del Convento. Al rientro ci sarà l’atteso momento del bacio della Sacra Reliquia.

Sono attesi fedeli da tutta la Costiera Amalfitana per omaggiare il Santo e mantenere viva la tradizione, in una cornice folkloristica assolutamente unica ed imperdibile. Indubbiamente suggestivo è il pellegrinaggio che conduce al Monte Forcella di Minori, attraverso sentieri e vie poco battute di montagna, che aprono però panorami mozzafiato sulla vallata sottostante e che rendono l’esperienza ancora più bella per tutti coloro che intendo ravvivare e rinforzare i vincoli di devozione al Santo.