Ecco i migliori 104 vini d’Italia. Wine Spectator in Campania ne sceglie solo quattro

«L’industria italiana del vino è molto dinamica per questo abbiamo fatto molti cambiamenti. Ma non c’è un giudizio negativo sugli esclusi, la qualità non è diminuita. Volevamo promuovere altre cantine di valore». Parola di Tom Matthews, direttore di Wine Spectator che ha selezionato 104 vini tra i migliori d’Italia. E il numero più consistente di etichette si trova in Toscana, seguita dal Veneto e dal Piemonte. I 104 vini fanno parte di OperaWine 2017, l’evento che per la sesta volta aprirà nel prossimo mese di aprile il Vinitaly di Verona. Venti sono le new entry spalmate in 12 regioni. Di questi alcuni sono debuttati altri invece rientrano nella speciale classifica.

Della Campania sono stati selezionati appena quattro. Eccoli: Fattoria Galardi (Roccamonfina Terra di Lavoro 2009), Feudi di San Gregorio (Taurasi Piano di Montevergine Riserva 2010), Mastroberardino (Taurasi Radici Riserva 2007) e la new entri Salvatore Molettieri con il Taurasi riserva 2005.