Maltempo e disagi in tutta la Campania: anche oggi allerta di colore arancione

Con l’arrivo del giorno si iniziano a contare i danni del maltempo che stanotte ha iniziato a colpire la nostra regione. La protezione civile ha esteso lo stato di allerta all’intera giornata di oggi: nuvole, vento e precipitazioni anche forti proseguiranno incessanti, secondo le previsioni dei meteorologi. Lo stesso presidente della Regione, Vincenzo De Luca, è in costante contatto con i tecnici per conoscere, in tempo reale, ogni sviluppo della situazione meteo sulla Campania.

Per quanto riguarda il Salernitano le zone maggiormente colpite sono l’agro nocerino e la nostra Costa d’Amalfi. Tra Scafati ed Angri i vigili del fuoco sono impegnati da diverse ore a fronteggiare numerosi allagamenti di garage e scantinati invasi dall’acqua. A Scafati, inoltre, i caschi rossi hanno tratto in salvo alcuni automobilisti rimasti bloccati nelle proprie auto.

Paura anche in Costa d’Amalfi e, in particolare ad Atrani, dove la protezione civile ha tenuto sotto controllo il livello della pioggia e del torrente Dragone per tutta la notte. Tra Ravello e Tramonti si registra invece uno smottamento. Scuole chiuse in diversi comuni del Salernitano tra cui anche Minori e Maiori.

Ravello 2020: ecco il dossier inviato al MiBact. Anche Salerno nel progetto / Foto...

Progetti spaziano dalla valorizzazione del Patrimonio minore e dei Beni Immateriali fino alla sanità, alla sicurezza, alla mobilità, ai trasporti alla formazione, al food...

Tra Montoro e Forino, nell’Avellinese, scantinati e garage sono stati allagati da una colata di pietre e fango. La slavina di fango è scesa dalla parte della montagna interessata questa estate da numerosi incendi.  Al momento i vigili del fuoco di Avellino sono impegnati a liberare i locali sotterranei della zona e a rimuovere i tanti alberi e rami caduti a causa del forte vento. Al momento non si segnalano danni a persone.

Disagi anche alla circolazione dei treni a Salerno e Napoli. A causa degli allagamenti che hanno interessato la stazione di Scafati (Salerno), l’Ente Autonomo Volturno ha infatti comunicato che “la linea Napoli-Poggiomarino è limitata alla tratta Napoli-Pompei e viceversa”.

Numerosissime le chiamate ai vigili del fuoco anche nel Napoletano dove tutte le squadre sono impegnate per allagamenti, soprattutto a Torre Annunziata e nella zona di Giugliano in Campania dove l’acqua ha invaso abitazioni e negozi.

Il maltempo sta creando forti disagi anche tra il Casertano e Giuglianese, e a sud del capoluogo, in particolare a Torre Annunziata, dove la Protezione Civile regionale ha inviato squadre di volontari per diversi allagamenti. A causa del rischio frane legato alla criticità idrogeologica del territorio, permane stato di allerta “arancione”. I pluviometri hanno fatto registrare intense precipitazioni ovunque anche se al momento non si registrano altro che interventi per liberare garage, scantinati e sottopasso allagati dall’acqua e dal fango.

A Marcianise, nel Casertano, un violento nubifragio poco prima del 2 di notte ha creato danni rilevanti. La bomba d’acqua con grandine ha danneggiato centinaia di vetture, così come diverse coperture di abitazioni soprattutto nella zona di San Giuliano, di via Vittorio Veneto e dei Pagani. Al Duomo è crollata l’impalcatura delle luminarie della festa religiosa in corso distruggendo alcune auto. segnalate cadute di alberi. La bomba d’acqua ha interessato in particolare Marcianise e Capodrise. I vigili del fuoco hanno fatto confluire altre tre squadre di soccorso su Marcianise in aggiunta a quella del locale distaccamento.