Maltempo Campania: ecco le scuole che rimarranno ancora chiuse a Salerno e Provincia

Il freddo e gelo che hanno attanagliato Salerno e la sua provincia ha costretto diversi sindaci a chiudere le scuole. I provvedimenti nei giorni scorsi hanno coinvolto gran parte della provincia, anche se da oggi molti istituti sono stati riaperti.

Ovviamente la situazione non è omogenea e alcuni edifici scolastici stanno ancora facendo i conti con le problematiche legate al freddo. Nei prossimi giorni scuole chiuse principalmente nella zona del vallo di Diano e degli Alburni, gli istituti che non apriranno i battenti saranno nei comuni di: Laurino, Sacco, Bellosguardo, Piaggine, Caggiano, Sala Consilina.

Nei giorni scorsi la neve ed il freddo non ha risparmiato nessun comune. A Cava de’ Tirreni scuole chiuse fino a lunedì scorso, a causa della gelata del 7 gennaio che ha provocato la riduzione della pressione dell’erogazione idrica sul versante orientale della vallata, per l’innumerevole quantità di perdite idriche.

Considerando lo stato delle cose il primo cittadino di Cava de’ Tirreni aveva quindi deciso di non far riaprire gli istituti scolastici per evitare che ci possano essere problemi per gli studenti.

Problematiche molto simili anche nel capoluogo salernitano, dove il sindaco Vincenzo Napoli, si era visto costretto ad adottare una serie di provvedimenti per ridurre i disagi della cittadinanza ed evitare rischi a causa della neve presente in strada.

Tra le decisioni adottate dal primo cittadino la necessità di sospendere l’attività didattica di tutte le scuole di ogni ordine grado presenti sul territorio comunale, anche qui la data di riapertura era stata fissata al giorno 10 di gennaio.

Nella zona a sud della provincia di Salerno la situazione è ancora molto delicata e la neve sta ancora facendo sentire i suoi effetti negativi sulla viabilità e non solo. Le scuole resteranno ancora chiuse per qualche giorno, in attesa che il clima diventi più clemente e che tutto possa quindi tornare alla normalità.

LASCIA UN COMMENTO