Maltempo: Ausino sostituisce circa 500 contatori tra Cava, Baronissi e Costiera

Sono circa 500 i contatori idrici sostituiti finora dall’Ausino, la società che gestisce gli acquedotti in alcune aree della Provincia di Salerno. Lo rende noto la stessa azienda che tiene all’opera in queste ore i propri tecnici in seguito ai danni causati dalla gelata dei giorni scorsi e che ha interessato diversi comuni del territorio.

Le problematiche manifestatesi nell’erogazione dei servizi idrici hanno una duplice matrice: rottura dei contatori o delle montanti idriche e la riduzione idrica dovuta al calo fisiologico delle portate dal gruppo sorgentizio dell’Ausino nel Comune di Acerno.

L’Ausino fa sapere di aver provveduto alla sostituzione di circa 500 contatori e ad effettuare svariate decine di interventi sulle montanti idriche nei comuni maggiormente colpiti dall’emergenza. In particolare a Cava de’ Tirreni, Pellezzano, Baronissi, Agerola e Tramonti.

Cava de’ Tirreni: via ai buoni libro da parte del Comune

Ad anno scolastico iniziato da circa un mese, il Comune di Cava de' Tirreni emana un provvedimento buoni libro per le famiglie in difficoltà. Il...

«Il lavoro degli operai continua senza sosta con l’obiettivo di ripristinare lo status quo ante l’inizio dell’emergenza – prosegue la nota – Al fine di ridurre al minimo le difficoltà nascenti dalla mancata erogazione dell’acqua, l’Ausino in aggiunta alla sua forza lavoro, che sta operando con innumerevoli ore di lavoro straordinario, ha provveduto ad affidare anche a società esterne le attività di sostituzione dei contatori idrici danneggiati».

Le richieste d’intervento che sono giunte via telefono, fax o posta elettronica, vengono inserite in un elenco analitico suddiviso per Comune e per priorità di intervento, in base alla gravità della problematica segnalata. Gli operatori dell’Ausino sono operativi dalle 7,30 del mattino alle 20 di sera per raccogliere e catalogare le segnalazioni in arrivo.

Attivato oggi anche un’altra modalità di segnalazione da smartphone con l’utilizzo di messaggi su WhatsApp al numero 349 9516024, attraverso cui vanno indicati nome, cognome, comune, indirizzo, località/frazione (ove occorre), recapito (se diverso da quello utilizzato), codice utente (se a disposizione) e tipologia di guasto.

L’Ausino per far fronte alle problematiche derivanti dal calo fisiologico delle portate idriche comunica di aver provveduto a una redistribuzione delle stesse sugli acquedotti esterni, incrementando la fornitura idrica a vantaggio delle zone maggiormente interessate dalla crisi. Ciò comporta, secondo l’Ausino un incremento delle perdite idriche presso i contatori o le montanti idriche non ancora riparati.

«Le disfunzioni termineranno non appena saranno state coperte intere zone di territorio, – conclude l’Ausino – cosa questa che, con gli attuali ritmi di lavoro, termineranno in serata o, al massimo, nella giornata di domani».