Maiori, spacciavano banconote false. In manette due giovani del napoletano

Hanno spacciato banconote false a Cetara e Maiori e per questo sono finiti in manette. Si tratta di due giovanissimi originari di Napoli che i carabinieri della stazione di Maiori, coordinati dal capitano Roberto Marina e dal maresciallo Giuseppe Loria, hanno tratto in arresto con l’accusa di spendita e possesso di banconote false.

Si tratta di un 20enne e della fidanzata 22enne, entrambi della provincia di Napoli e con precedenti penali, che, dopo essere stati sottoposti ad un controllo da parte dei militari dell’Arma mentre percorrevano il lungomare di Maiori sono stati trovati in possesso di due banconote false da 50 euro.

Portati negli uffici della stazione di Maiori per i successivi accertamenti, i carabinieri avrebbero accertato che i due giovani, a Vietri sul Mare avevano tentato la spendita di 50 euro falsi, mentre a Cetara avevano acquistato alcuni oggetti consegnando un’altra banconota falsa sempre del taglio di 50 euro. Infine a Maiori dove avevano acquistato limoni consegnando sempre una banconota contraffatta da 50 .

Cava de’ Tirreni: al via la I edizione della Festa dell’Anziano

Si terrà domani Sabato 23 Settembre a Cava de' Tirreni la prima edizione della Festa dell'Anziano. L'evento è stato organizzato per la prima volta dal...

Le banconote false sono state sottoposte a sequestro insieme ai soldi validi trovati in possesso dei giovani e ritenuti il ricavo dell’attività illecita di cambio. I due sono stato dichiarati in arresto e tradotti agli arresti domiciliari in attesa del rito dirertissimo in programma domani.