Maiori: sabato 26 agosto appuntamento con “La Notte della Tammorra”

Sabato 26 agosto per la prima volta in Costiera Amalfitana si svolgerà il Festival di Musica e Cultura Popolare “la Notte della Tammorra” a cura di Carlo Faiello. Lo scenario sarà quello di Maiori a partire dalle ore 20 risuoneranno le musiche della tradizione napoletana e campana.

Il festival arriva nella Divina dopo essere diventato un must nel capoluogo partenopeo. Dopo anni di magiche notti consumate a Napoli; tra Piazza Mercato e la Rotonda Diaz, questa tocca a Maiori ospitare un evento unico nel suo genere.

Si prevede, come sempre, una carovana di artisti, tammurrianti, danzatrici, musicanti, cantatori; un fiume in piena, impetuoso e scatenato, alla ricerca del “Ballo perduto”. L’intento de La Notte della Tammorra a Maiori, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale , è sempre lo stesso; quello di far conoscere quanto di più significativo esiste, e resiste, nell’ambito della Cultura Popolare oggi in Campania. 

Attività agricole in Costiera: ad Amalfi incontro con i responsabili Psr Campania

Grazie ad un nuovo intervento di sostegno del PSR, Piano di Sviluppo Regionale, in Costiera Amalfitana arrivano nuove opportunità per le attività agricole e...

Si promette una serata di festa, dove il suono della tradizione rappresenta un punto di partenza forte e vitale; una piattaforma di lancio verso una musica senza frontiere. Con la speranza che la canzone popolare possa inondare la Costa d’Amalfi per concertare un percorso alternativo di condivisione e valorizzazione del territorio, amplificando altresì, il richiamo e l’impatto turistico della zona.

L’appuntamento quindi è fissato per sabato 26 agosto a partire dalle ore 20, in Piazza R. D’Amato per la 17esima edizione della “Notte della Tammorra” per la prima volta a Maiori.