A Maiori le gare di Coastal Rowing. L’evento presentato da Abbagnale / Video

Due percorsi di gara. Il primo di 1500 metri per imbarcazioni di Jole da mare e un secondo di 6200 metri per imbarcazioni di Coastal Rowing. Saranno allestiti a fine settembre in Costa d’Amalfi.

Esattamente nello specchio di mare compreso tra Maiori e Minori dove dal 6 all’8 ottobre si svolgerà il Campionato Italiano di Canottaggio tipo regolamentare e Coastal Rowing la cui organizzazione è stata affidata dal consiglio federale alla società Ads Canottieri Partenio che da qualche anno svolge attività sportiva presso il porto di Maiori.

Un grande evento che porterà in Costiera centinaia di atleti provenienti da ogni parte d’Italia e per la cui sistemazione è già iniziata la corsa alla prenotazione delle strutture ricettive.

E considerata l’importanza e la portata dell’appuntamento sportivo, gli organizzatori hanno deciso di presentarlo in largo anticipo coinvolgendo vertici federali, istituzioni e associazioni sportive.

Alla presentazione del Campionato Italiano, avvenuta stamane presso il salone di Palazzo Mezzacapo hanno partecipato l’assessore al demanio di Maiori, Raffaele Cipresso, il sindaco di Minori, Andrea Reale, il presidente dell’Asd Patenio, Franco Noio, il campione olimpico, Davide Tizzano, e il presidente della Fic, Giuseppe Abbagnale.

E così, per la prima volta la Costiera Amalfitana ospita un campionato Italiano di canottaggio che prevede due percorsi di gara. La scelta di organizzare l’evento proprio a Maiori è stata senza dubbio dovuta alla posizione strategica del comune della Costiera che con i suoi circa1000 metri di spiaggia e gli ampi spazi demaniali a disposizione fornirà, in termini di logistica, un supporto importante all’evento che lo scorso anno si svolse a Brindisi.

Il percorso di gara, che si svilupperà sullo specchio di mare antistante le baie di Maiori e Minori, verrà delimitato da una serie di boe e le gare saranno seguite da imbarcazioni per i giudici di percorso.

L’organizzazione lavorerà molto anche sul fronte della prevenzione e del soccorso in mare impiegando addetti al salvamento che operano con particolari tavole da surf gonfiabilimentre i percorsi saranno realizzati in modo da consentire un’adeguata visione agli spettatori dai lungomari di Maiori e Minori.

Tra gli eventi collaterali anche un campionato di canoa Kayak che si svolgerà all’interno del campo di regata. Il tratto di mare che le imbarcazioni solcheranno sarà compreso tra la zona Acquachiara, in corrispondenza della spiaggia di Salicerchie, e la baia di Minori.

Qui, per il campionato di Coastal Rowing è previsto il primo giro di boa dopo il quale le imbarcazioni ritorneranno al punto di partenza per virare per gli ultimi 1500 metri verso l’arrivo posizionato all’altezza del porto di Maiori. Ogni gara si svolgerà su una distanza di 6200 e metri.

Per quanto riguarda la specialità di Jole da mare il percorso, su 1500 metri, prevede la partenza dalla Torre Normanna e l’arrivo in prossimità dell’area portuale.

Il Coastal Rowing è un nuovo modo di intendere il canottaggio dove certamente l’agonismo vuole la sua parte ma a emergere è soprattutto il rapporto canottiere-mare-natura, sempre più stretto e inscindibile. E quale migliore location se non la Costiera Amalfitana con i suoi panorami mozzafiato e le sue coste frastagliate.

Su proposta di Davide Tizzano verrà istituito, nel corso della manifestazione sportiva, un premio speciale in memoria di Giuseppe D’Amico, eterno innamorato di Amalfi e della Costiera, uomo di sport, e grande appassionato di canottaggio.