Maiori: bruciano i boschi al di sopra della strada per l’acquedotto / Foto

Nuovo incendio in costiera amalfitana. Sempre a Maiori dove dale 15 circa hanno iniziato a bruciare i boschi al di sopra della strada comunale che passa accanto all’acquedotto. Le fiamme visibili anche da Tramonti sono divampate improvvisamente in questo caldo pomeriggio di agosto.

L’area interessata è quella della collinetta a metà tra la vallata del Demanio e la zona che si affaccia su Santa Maria delle Grazie. Seppur non sono presenti abitazioni nelle adiacenze del’incendio sviloppatosi sul crinale, il rogo comunque desta qualche preoccupazione per la sua vicinanza al nucleo abitativo della zona.

Amalfi: palestra dei canottieri, firmata convenzione col Coni. In arrivo 132mila euro

«Ho appena firmato (digitalmente) la convenzione con la quale il Coni finanzia con 132mila euro la riqualificazione dell'impianto sportivo ubicato sulla Marina Grande di...

Sul posto sono giunti i volontari della protezione civile di Maiori prontamente allertati dopo il principio di incendio i quali si sono attrezzati con una squadra di pronto intervento e il mezzo antincendio. Sono al momento gli unici a prodigarsi per domare il rogo in quanto i Vigili de Fuoco di Maiori sono impegnati in altro intervento e le squadre della comunità montana e del servizio boschivo sono all’opera lungo i fianchi di monte San’Angelo.

La squadra della protezione civile di Maiori, coordinata da Giuseppe Dell’Isola, si è portata a ridosso del rogo e seppur a distanza di sicurezza sta operando per ciscoscrivere le fiamme.

Continua ad estendersi intanto su Monte Sant’Angelo l’incendio che da ieri sta interessando i boschi alle spalle delle Chiancolelle. Stamani da Tramonti sono intervenuti per domate le fiamme un elicottero e una squadra di volontari partita da Tramonti. Le fiamme stanno devastando i boschi che si affacciano su cava e l’Agro nocerino sarnese.