Le vie del mare si arricchiscono con l’Archeo Linea: Bacoli e Amalfi più vicine

Foto da Facebook

Da Bacoli ad Amalfi per unire via mare i luoghi di interesse archeologico con quelli paesaggistici della Costa d’Amalfi. La nuova via del mare si chiama Archeo Linea ed è proposta da Alilauro per alleggerire i già saturi collegamenti via terra.

La mini crociera in aliscafo è un insieme di Cumana e Vesuviana unite: la motonave “Freccia del Golfo”parte da Bacoli, precisamente al porto di Baia, e fa le sue fermate a Pozzuoli, a Napoli al porto Beverello, a Torre Annunziata, Castellammare di Stabia, Sorrento, Positano, fino a raggiungere Amalfi e ritorno.

La “Freccia del Golfo” parte ogni martedì, giovedì e venerdì per tutto il periodo estivo e fino al 15 di settembre. Il costo del biglietto va da un minimo di 4 euro a un massimo di 12 euro a passeggero ed è stato scelto di proposito basso per incentivare l’utilizzo delle vie del mare.

Idee per il cenone della Vigilia: la ricetta delle linguine all’astice

Le linguine all'astice sono un primo piatto raffinato e adatto ad una cena o un pranzo importante, posso sostituire il buon spaghetto con le...

A proporre questa scelta strategica sul costo del biglietto è il Presidente della Holding Lauro Salvatore Lauro che ha poi affermato: “I napoletani hanno un po’ dimenticato il mare come mezzo di trasporto però questo può essere una buona occasione per tutti, per i giovani che possono trovare lavoro, per il traffico, per l’ambiente e per la sicurezza di chi viaggia”.

Poiché Archeo Linea unisce gran parte della Campania, dal napoletano alla Costa d’Amalfi, alla presentazione della nuova tappa hanno preso parte i sindaci delle città dove la motonave “Freccia del Golfo” approda.

E così, uno ad uno, si sono imbarcati sulla motonave il sindaco di Bacoli, Giovanni Picone, il delegato del sindaco di Pozzuoli, l’assessore all’urbanistica Roberto Gerundo, il sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione e quello di Castellammare di Stabia Antonio Pannullo. A rappresentare il grande impegno della Regione Campania per mettere in praatica questo ambizioso progetto, hanno partecipato al viaggio anche Lorella Iasuzzo della direzione mobilità e il coordinatore della commissione trasporti Antonio Grimaldi.

Oltre all’Archeo Linea, quest’anno le vie del mare si sono ampliate anche con la tratta “Cilento blu” che prevede quattro linee: la Linea 1 Salerno – Costa del Cilento nei giorni di sabato e domenica; la Linea 2 Cilento – Costa d’Amalfi, dal lunedì al venerdì ; la Linea 3/A Cilento – Capri – Napoli nei giorni infrasettimanali di martedì, mercoledì e giovedì ; ed infine la Linea 3/B Cilento – Capri – Napoli il lunedì e il venerdì.