Lavoro a Salerno: Unioncamere prevede per il 2017 il 25% di assunzioni stabili

E’ stata da poco diffusa da Unioncamere una recentissima ricerca relativa alle previsioni occupazionali nelle imprese italiane. Andiamo a vedere la situazione per il lavoro a Salerno.

Lo studio è stato realizzato in accordo con l’Agenzia Nazionale per Politiche Attive del Lavoro.

I dati, elaborati dal sistema Excelsior, sono abbastanza ottimistici se si guarda alle aziende della provincia di Salerno.

Amalfi: abbonamenti Sita gratis per gli studenti. Ecco come avere i rimborsi

Amalfi privilegia il diritto allo studio e lo fa sgravando dai bilanci familiari alcuni costi come quelli degli abbonamenti del servizio di trasporto pubblico. L’agevolazione, disposta...

In particolare, secondo l’analisi fatta sul lasso di tempo Agosto-Ottobre 2017, il tessuto economico salernitano del settore privato prevede 15.990 nuove entrate nel mondo del lavoro, relativamente al comparto dell’industria e dei servizi, a fronte di 65.600 entrate della regione Campania, e delle 87 mila dell’Italia tutta.

Le imprese salernitane che prevedono nuove assunzioni saranno pari al 13% del totale.

Ancora, nello specifico, si parla di assunzioni a tempo indeterminato e/o apprendistato, quindi un posto stabile, nel 25% dei casi; nell’altro 75% dei casi le aziende stipuleranno con i dipendenti dei contratti di lavoro a termine , a tempo determinato o di altro tipo ma con durata limitata.

Si troverà lavoro a Salerno perlopiù nel settore dei servizi, che è quello che concede più posti di lavoro: infatti qui le nuove entrate ammontano al 58%.

Nel 61% dei casi, le aziende che daranno impiego saranno quelle piccole, cioè con meno di 50 dipendenti.

Buona la quota di assunzione giovanile con il 27% di entrate di persone sotto i 30 anni.

Per quanto riguarda i profili richiesti, l’11% dei posti di lavoro che saranno disponibili a Salerno saranno destinati a profili alti e specializzati: dirigenti, specialisti e tecnici; questa quota è inferiore di più di 10 punti rispetto alla media nazionale che è del 20%.

Quali saranno, andando ancora più nel particolare, i ruoli richiesti?

Troveranno lavoro a Salerno di certo gli operai specializzati e conduttori di impianti nell’industria alimentare, i conduttori di mezzi di trasporto, personale non qualificato nei servizi di pulizia e in altri servizi alle persone; questi profili rappresenteranno il 43% delle entrate complessive previste.

Le imprese salernitane sono molto ottimiste sul fatto di trovare e assumere la persona giusta: infatti solo il 16% prevede difficoltà nel riuscire a reperire le risorse desiderate.

Ancora però non si fa molto per i laureati, ai quali si prevede di dare un posto di lavoro nell’8% dei casi.