Intercultura: 21 giovani salernitani vincono il concorso, tra loro un cavese

Fonte Intercultura Instagram

Un bel risultato per il territorio salernitano: l’ultimo concorso by Intercultura è stato vinto da ben 21 giovani studenti salernitani, su un totale di 46 domande presentate in provincia.

Questi ragazzi rappresenteranno la provincia di Salerno all’estero attraverso un’esperienza di studio, che andrà dalle 4 settimane fino ad un anno, in diversi paesi stranieri, e precisamente andranno in Australia, Belgio, Irlanda, Russia, USA, Argentina, Uruguay, Finlandia, Thailandia, Austria, Brasile, Svezia, Malesia e Francia.

Tra di loro c’è anche un giovane ragazzo cavese, Mario, che partirà nientepopodimeno che per la Svezia.

Incendi Maiori e Tramonti, notte di paura e case presidiate. In azione 2 Canadair...

Altra notte di fuoco, di paura e di affanni in Costiera Amalfitana. Ma più precisamente tra Maiori e Tramonti. Qui in località Ponteprimario le...

Andiamo a vedere nel dettaglio i nomi dei vincitori del bando Intercultura 2017:

– due anni di studio in Australia per Giovanna di Battipaglia e Rachele di Monte San Giacomo;

– Adamo di San Marzano sul Sarno, Giorgia di Salerno e Angelica di Ogliastro Cilento che partiranno per un programma estivo, della durata di 4 settimane, in Irlanda;

– la Russia aspetta invece Donato di Giffoni Vallepiana, vincitore di un programma annuale;

– Per un anno negli USA studieranno Fabio di Salerno e Michela di Nocera Inferiore;

– Alla volta dell’Uruguay e dell’Argentina partiranno per un programma annuale Eleonora Carmen di Pontecagnano Faiano e Nicola di Salerno;

– Francesco di Siano farà un anno in Finlandia;

– La Thailandia ospiterà per sei mesi Bianca di Pontecagnano;

– Stefania di Capaccio e Fabiana di Salerno partiranno per un programma “trimestrale di cittadinanza europea” rispettivamente in Austria e nel Belgio Fiammingo;

– da Sarno, Maria Chiara, andrà per tre mesi in Brasile, mentre Angela da Castelcivita si tratterrà per un anno;

– Simona di Pellezzano partirà per un programma annuale in Malesia;

– Maria Chiara di Sala Consilina partirà per un programma “trimestrale di cittadinanza europea” in Francia;

– Infine, Mario da Cava de’ Tirreni, si recherà in Svezia, dove resterà per un intero anno scolastico.

I giovani studenti che hanno vinto il concorso Intercultura sono tutti ragazzi che si impegnano costantemente a scuola e in famiglia, con ottimi risultati.

L’esperienza di studio all’estero certamente consentirà loro di conoscere nuove culture, ampliare i propri orizzonti, di mettersi alla prova su un campo del tutto nuovo e anche di conoscere nuove lingue.

Un bel colpo messo a segno sul proprio curriculum, anche per prospettive di lavoro future, post scuola.

I 21 studenti salernitani vincitori saranno premiati pubblicamente domani, Mercoledì 14 Giugno, con cerimonia apposita al Comune di Salerno alla presenza del Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, dell’assessore alle Politiche Giovanili e all’Innovazione del Comune di Salerno,Mariarita Giordano e delle famiglie di questi 21 giovani ambasciatori del mondo. In rappresentanza di Intercultura, ci saranno Lucia Del Gaudio, Responsabile di zona per lo Sviluppo del Volontariato e i volontari di Intercultura di Salerno, Sarno e Vallo di Diano.

La cerimonia è stata fortemente voluta dallo staff di Intercultura, i quali hanno proprio spiegato il motivo che li ha spinti ad organizzare una premiazione pubblica:

“Riteniamo che l’incontro, contribuirà a consolidare il senso di appartenenza dei ragazzi al nostro territorio, con i suoi rappresentanti del mondo scolastico e istituzionale. Consideriamo infatti molto importante che coloro che partecipano ai nostri programmi sviluppino tale senso di appartenenza, in quanto prima di essere cittadini del mondo devono essere cittadini italiani, consapevoli di essere ambasciatori della loro terra e preparati a condividerne la cultura in altri Paesi”.

Complimenti a Mario da Cava de’ Tirreni, ma anche agli altri giovanissimi studenti vincitori che trascorreranno uno periodo sicuramente edificante al di fuori dei nostri confini.