Incendio nell’area industriale di Battipaglia. Nube nera visibile dalla Costa d’Amalfi

Una nube nera e densa si è improvvisamente sollevata dai territori di fronte alla Costiera Amalfitana intorno alle 14 di oggi pomeriggio a causa di un vasto incendio che interessato un’area della zona industriale industriale di Battipaglia.

A prendere fuoco, stando a quanto riferisce il quotidiano Il Mattino, sarebbero stati rifiuti, plastica e cartoni a ridosso di un’azienda che si occupa di smaltimento di plastica. La nube di fumo visibile da molti chilometri di distanza ha invaso una larga parte della zona industriale.

Avvistato in particolare da Capo d’Orso, Vietri Sul Mare e Cetara, il fumo nero ha richiamato l’attenzione di decine di bagnanti che popolavano le spiagge di Marina e del piccolo borgo marinaro.

Tragedia all’Università di Salerno: giovane perde la vita nel parcheggio multipiano

Ancora una tragedia ha sconvolto gli studenti e tutti coloro che frequentano l'Università di Salerno. E' di poco fa la notizia che un giovane...

Stando a quanto si apprende i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare a lungo per spegnere il rogo mentre ora bisognerà stabilire le cause del rogo.

Secondo le informazioni fornite dall’edizione on line de Il Mattino ci sarebbero dei dubbi sulla natura della nube di fumo che si è sprigionata dall’incendio e per questo le forze dell’ordine avrebbero consigliato agli abitanti della zona di non uscire di casa durante le operazioni di spegnimento. La situazione è ritornata alla normalità soltanto in serata.

In serata il comune di Battipaglia con una nota diffusa alla stampa ha reso noto che «in attesa dei rilievi dei tecnici dell’Arpac, l’amministrazione comunale ha inteso, in via precauzionale, invitare i cittadini di Battipaglia ad attenersi ad alcuni comportamenti: tenere porte e finestre delle abitazioni chiuse ed evitare di restare all’aria aperta almeno nei pressi dell’area interessata dall’incendio evitando di venire a contatto con il fumo nero».

Stando a quanto riferisce la nota dell’ufficio stampa «l’incendio si è sviluppato questo pomeriggio all’interno dell’azienda Sele Ambiente, società operante nel campo del trattamento dei rifiuti solidi urbani e situata nella zona industriale».

«L’incendio ha interessato l’intera struttura creando una colonna di fumo visibile a diversi chilometri di distanza – prosegue la nota – L’amministrazione comunale, guidata dalla sindaca Cecilia Francese, ha attivato immediatamente le procedure di emergenza previste per questi casi. Sul posto è stata inviata una pattuglia della Polizia Locale, allertata l’Arpac e la Protezione Civile. Attivato il Coc da parte del vicesindaco con delega alla Protezione Civile Ugo Tozzi».

Al Comune di Battipaglia è stata attivata l’unità di crisi presieduta dalla sindaca Cecilia Francese con la partecipazione dell’assessore all’Ambiente Stefania Vecchio, dell’assessore al commercio e alle attività produttive Francesca Napoli, del comandante della Polizia Locale Gerardo Iuliano, della responsabile dell’ufficio Ambiente del Comune architetto Angela Costantino e del coordinatore della Protezione Civile Michele Mattia.