Costa d’Amalfi a carrarmato. Battuto il Castellabate con una tripletta di Criscuoli

Viaggia come un cingolato il Costa d’Amalfi, macinando gioco e avversari. E dopo i tre gol rifilati alla Scafatese due settimane fa nella gara del San Martino di Maiori, arriva un’altra rotonda vittoria questa volta sul campo della Vigor Castellabate. Qui gli uomini di mister Contaldo hanno rifilato altri tre gol agli avversari nella match giocato oggi pomeriggio nel Cilento. Determinante sotto il profilo realizzativo è stato questa vola Criscuoli che con una tripletta ha steso gli avversari portando via il pallone a fine gara proprio come fece Lettieri esattamente 14 giorni fa.

Dura e a tratti nervosa, la gara si è chiusa con due espulsioni per la squadra di casa che hanno giocato in nove uomini gli ultimi minuti. I gol tutti nel secondo tempo. Il primo al 55′ dopo un’azione personale di Di Landro che dopo aver saltato un avversario ha lanciato a rete Criscuoli che, evitato il portiere, ha deposto la palla nel sacco. Dopo una chiara occasione da gol sprecata dal Costa d’Amalfi, i padroni di casa hanno iniziato a innervosirsi rimedianto due ammonizioni che poi si sono rivelati determinanti. Esattamente al 55′ e al 62′. Poco dopo clamorosa occasione per Tasca, che conclude alto da pochi passi dopo un assist di D’Amora.

Ma il secondo gol è nell’aria. E arriva al 67′ quando Criscuoli insacca su assist di Marino. L’azione partita da Tasca che gira per Marino, il quale serve a Criscuoli una comoda palla da depositare solo in rete. Al 70′ arriva la prima espulsione per i padroni di casa. E’ Mongiello il calciatore che finisce anzitempo negli spogliatoi. E qualche minuto più tardi toccherà a un altro compagno di squadra che becca l’espulsione diretta per un fallo da ultimo uomo. Cartellino rosso e rigore che poco dopo Criscuoli trasformerà dal dischetto portando il risultato sul 3-0.

Muccino ad Ischia tra riprese, foto e pioggia di like / Foto e video

Gabriele Muccino è ufficialmente innamorato dell’isola di Ischia. Il regista si trova da qualche giorno sull’isola verde del napoletano per girare il suo nuovo...

Il Costa d’Amalfi di Sal De Riso consolida la posizione di capolista mantenendo un punto di vantaggio sui diretti avversari del Calpazio vittoriosi i casa sull’Alfaterna. La squadra seconda in classifica ha accorciato le distanze dal Costa d’Amalfi dopo che il giudice sportivo si è espresso sul ricorso presentato dopo la gara contro l’Angri, terminata in parità, e durante la quale il Calpazio aveva rilevato la posizione irregolare di un giocatore avversario, il quale stava scontando una precedente squalifica. In settimana è arrivato anche il verdetto che assegnando il 3 a 0 a tavolino alla Calpazio ha modificato la classifica generale.

«Il primo ostacolo ormai è alle spalle, ne mancano altri tre – dicono dal Costa d’Amalfi – È ancora lunga, c’è ancora da lottare, ma sappiamo che non molleremo fino alla fine. Un grazie di cuore a tutti coloro che ci hanno seguito in questa lunghissima trasferta, e che non hanno fatto mancare il sostegno alla squadra, ma anche a chi è rimasto a casa con l’ansia di un risultato positivo, che poi è arrivato».

Ora testa e cuore a mercoledì quando ci sarà da superare un altro scoglio. Alle 16, al San Martino di Maiori, i ragazzi di mister Contaldo ospiteranno la Giffonese e il 23 aprile dopo la sosta pasquale si torna in campo con un big match: Capalbio-Costa d’Amalfi. Uno scontro tutto di alta classifica.