Giffoni Film Festival 2017: ci sarà anche il regista Gabriele Salvatores

Continuano le succulente anticipazioni sugli illustri ospiti della prossima edizione del Giffoni Film Festival: tra gli altri ci sarà anche il noto regista nonchè premio oscar, Gabriele Salvatores.

Un graditissimo ritorno per Gabriele Salvatores, che ritorna sul palco di Giffoni dopo ben 22 anni di distanza.

Il regista sarà presente alla 47esima edizione del Giffoni Film Festival il prossimo Venerdì 21 Luglio, per ritirare il prestigioso premio Truffaut 2017, ed incontrerà ovviamente anche i giurati, i suoi fan e i ragazzi della Masterclass con un appuntamento tutto riservato a loro.

Crescono i salernitani che scelgono l’estero per le vacanze. Ecco i dati della Banca...

Cresce il numero di salernitani che scelgono di trascorrere le proprie vacanze all’estero. I dati sono stati stilati dalla Banca d’Italia che realizza ogni...

Era il lontano 1995 quando Gabriele Salvatores calcò per la prima volta le scene del Giffoni Film Festival, e da allora ha sempre sostenuto questa manifestazione che punta sul pubblico cinematografico giovanile e sulla promozione di prodotti pensati per una audience giovane.

Del resto il regista è uno sperimentatore per natura, si è cimentato in produzioni e in generi sempre diversi, e quindi non poteva far mancare il suo supporto al Giffoni Film Festival.

Un ospite davvero prestigioso per l’evento Giffoni, visto che Gabriele Salvatores è un professionista del cinema italiano pluridecorato: con il film Mediterraneo, ottiene l’oscar come miglior film straniero, tre David di Donatello (Miglior Film, Miglior Montaggio, Miglior Suono) e il Nastro D’Argento per la regia.

Nel 2003, con Io non ho paura, vince il Golden Globe come miglior regista, e anche un David di Donatello.

Più di recente non dimentichiamo Italy in a Day, che è il suo primo film documentario, in cui ha provato a raccontare la vita degli italiani, dal punto di vista degli italiani stessi.

Raggiunto il traguardo dei 35 anni di carriera, Gabriele Salvatore affronta poi il tema del disagio giovanile, del rifiuto del mondo e del bisogno di evasione, con un linguaggio innovativo, firmando la pellicola Il ragazzo invisibile, con la quale vince vince un European Film Awards (2015 – Young Audience Award) e un Golden Ciak Awards (2015).

Oggi è al lavoro sul sequel di questo suo ultimo film.

Insomma, Salvatores ha tanto da raccontare, e tanto da trasmettere al pubblico del Giffoni Film Festival, con il suo continuo mettersi alla prova nel suo lavoro: Cubitosi lo sa, e per questo lo ha fortemente voluto ancora una volta.