Furore: Giardino della Pellerina, il comune cerca gestore. Ecco il bando

 Il Comune di Furore ha pubblicato il bando per la gestione del Giardino della Pellerina. L’avviso pubblico per l’affidamento del parco è consultabile on line sul sito del Comune di Furore, sezione albo pretorio on line.

Il bando prevede l’affidamento del parco per la durata complessiva di cinque anni e prevede un canone di locazione base di 500 euro, incrementato di anno in anno da analogo importo fino alla cifra di 2.500 euro nel 2023. L’affidamento della gestione del giardino della Pellerina sarà assegnato in seguito alla presa visione da parte del Comune di Furore della migliore offerta economica, del progetto di proposta migliorativa e del progetto di manutenzione e gestione.

Il parco urbano, di circa 11 mila metri quadri, contiene un’area sportiva con un campo da tennis/calcetto, un’area orticola con campo catalogo dei vitigni storici della Costa d’Amalfi; un’area ludica con teatro all’aperto, sala polifunzionale e catena d’acqua; un’area romantica, mitologico-allusiva, con viale maiolicato e trenta panchine con frasi scelte da canzoni e poesie d’amore.

Il giardino della Pellerina è sicuramente una struttura di fondamentale importanza per Furore in quanto punta alla riscoperta del ricco patrimonio di miti e leggende intorno all’amore, alla fertilità, alla vita e alla fortuna. Il giardino contribuirà a completare l’offerta turistico-ricettiva del “paese che non c’è”, costituendo il luogo di aggregazione del paese albergo.

 “La metafora di natura espressa da questo giardino pubblico – afferma il sindaco di Furore Ferraioli-  va ben al di là della fisicità e della bellezza estetica. In uno sparso abitato come il nostro, questa struttura finisce per assumere la funzione di un’agorà. Tante case non fanno un paese. Tante piazze, si! perché consentono di materializzare il concetto di bene comune e di superare la frammentazione tipica del nostro sparso abitato. Il Giardino della Pellerina va, pertanto, considerato uno strumento di crescita sociale e culturale della nostra comunità.”

Tutte le offerte dovranno essere presentate entro e non oltre le 10.00 del giorno 19 maggio 2017.