Festa dei Musei: ecco tutte le iniziative a Salerno e provincia

Questo weekend partirà l’International Museum Day promosso dall’ICOM (Internation Council of Museum), e per l’occasione anche l’Italia con il Mibact, ha aderito, con la Festa dei Musei, prevista quindi per Sabato 20 e Domenica 21 Maggio.

In particolare, come abbiamo scritto in un precedente post, la sera di Sabato 20 Maggio, ci sarà la Notte dei Musei con l’apertura straordinaria di diverse strutture museali aderenti, per tre ore, con ingresso simbolico a 1 euro.

In Campania, in occasione della Festa dei Musei, il Polo Museale partecipa con oltre una quarantina di iniziative.

Andiamo a vedere quali sono gli eventi speciali previsti per i musei della provincia di Salerno.

Al Museo Archeologico di Sarno, si potrà visitare la mostra “Solo natura umana”; l’appuntamento è per il 20 Maggio, dalle ore 9.00 alle 22.00 e per Domenica 21, dalle 8.30 alle 19.00, presso la sede di Palazzo Capua.

La mostra riporta alla luce i riti funerari antichi della Valle del Sarno, con una serie di reperti rinvenuti in una delle tombe scoperte durante gli scavi del 2002, effettuati nella necropoli di San Marzano sul Sarno.

Sempre durante la Festa dei Musei, al Museo di Sarno è prevista l’iniziativa “Ricostruiamo la nostra storia – Pagani tra età del Ferro ed epoca romana”, primo di un ciclo di eventi che si faranno tra quest’anno e il prossimo, allo scopo di far conoscere meglio alla comunità locali le proprie origini.

Alla Certosa di Padula, il 20 Maggio dalle ore 10 alle 13, si terrà l’iniziativa “La Foresteria dei Nobili”, con l’apertura, solo in occasione della Festa dei Musei, della Foresteria Nobile e della Cappella di Sant’Anna.

La Foresteria, sita al piano superiore del chiostro, ospitava le personalità di spicco dell’epoca quali religiosi, politici, regnanti, rappresentanti di nobili famiglie.

La Cappella di Sant’Anna, invece era una luogo sacro riservato agli occupanti delle stanze degli ospiti, sempre al piano superiore del chiostro cinquecentesco.

Sempre alla Certosa di Padula, Sabato 20 Maggio dalle ore 19 alle 22, si potrà partecipare al “Viaggio nella Certosa Inedita” che permetterà di scoprire le attività di coloro che lavoravano all’interno anticamente, cioè quelli che provvedevano non alla vita spirituale ma alla vita pratica dei certosini. Quindi si potranno vedere alcuni ambienti normalmente non aperti al pubblico come le scuderie, la falegnameria, i forni e la sala delle conserve.

Ad Eboli, presso il Museo Archeologico, sempre Sabato 20 Maggio, alle ore 9.30 comincerà l’evento “Il museo svelato dai bambini”, in cui i piccoli visitatori potranno partecipare a percorsi ideati per loro e ascoltare le narrazioni legate agli oggetti esposti.

Dopo la visita, i piccoli potranno partecipare a laboratori manuali, realizzati con l’aiuto della società Argonauta, così da far meglio comprendere loro la storia delle popolazioni antiche della valle del sele.

Dalle ore 20 alle 23 ci sarà un’altra iniziativa: “Il Museo svelato dalla Musica”, dove i suoni si uniscono all’archeologia.

Si racconteranno storie legate ai reperti, e la narrazione sarà accompagnata dalle melodie dell’arpa suonata da Mirella Cuozzi, della chitarra di Elisa Bottiglieri, del flauto di Chiara Palmieri e del violino di Alessandro Cariello.

I suoni di questi strumenti daranno voce ai reperti storici, facendo in modo che il visitatore immagini gli ambienti ai quali essi sono legati.

Gran finale con il tenore Mario La Manna, con l’interpretazione di classici napoletani, e dopo, l’intervento del sindaco di Eboli, si concluderà con un momento degustativo dal titolo “Sapori a Sorpresa”.

Anche al Museo Archeologico di Pontecagnano, in occasione della Festa dei Musei, sono previste attività.

Sabato 20 Maggio, dalle ore 10.30 alle 13 si comincia con “Nelle mani del vasaio”, iniziativa destinata ai più piccoli, dove i bambini saranno protagonisti di un laboratorio e si improvviseranno vasai lavorando l’argilla, e tentando di riprodurre un oggetto appartenente al mondo antico.

Poi, dalle 18.30 alle 22.30 sarà la volta de “In&Out. L’inesposto e l’inesponibile in mostra”, che proseguirà anche Domenica 21, dalle ore 10.30 alle 13 e dalle 17.30 alle 19.30.

I visitatori si recheranno nei sotterranei del museo, alla scoperta dei reperti non esposti e delle loro storie. Si potranno vedere oggetti da restaurare, sequestrati, e altre testimonianze che non sono state scelte per la mostra permanente.

Ancora, sempre al Museo di Pontecagnano, ci sarà “Giochi al Museo”, Domenica 21 Maggio dalle ore 10.30 alle 13.

Si tratta di un laboratorio ludico per la promozione del gioco intelligente e della socializzazione attraverso il gioco da tavolo.

I giochi da tavolo destinati ai bimbi saranno ispirati al mondo antico, e finalizzati a stimolare la loro immaginazione e le loro capicità cognitive.

LASCIA UN COMMENTO