Ex seminario Amalfi: per Lauro il Turistico potrebbe trasferirsi già da settembre

Si riapre la controversa questione legata alle sorti dell’ex seminario di Amalfi e la possibilità di far trasferire all’interno della struttura gli studenti dell’Istituto Turistico Flavio Gioia. Una vicenda complessa che da mesi fa discutere, tanto che ha richiamato l‘attenzione anche del Tgr nel marzo dello scorso anno.

L’ex presidente del consiglio d’istituto, Bartolo Lauro, ha scritto una lettera indirizzata al governatore della Campania Vincenzo De Luca, all’arcivescovo Orazio Soricelli, al presidente della provincia Giuseppe Canfora e ai sindaci della Costa d’Amalfi, sostenendo che vi sono le condizioni per un trasferimento del turistico all’interno dell’ex seminario, già a partire dal prossimo settembre.

«Sono stato invitato pochi giorni fa ad una bellissima cerimonia tenutasi presso l’Istituto per il Turismo di Amalfi in memoria di una sfortunata studentessa, Titti La Camera. Erano presenti Sindaci, Preti, Docenti e tante persone della  società civile. Belle parole spese, applausi, lacrime ma ciò che mi ha scosso di più – sottolinea Bartolo Lauro -sono state le parole  di uno studente che, parlando a braccio, richiamava al senso di responsabilità noi adulti circa i problemi che attanagliano il loro futuro».

L’angolo Antitrus di Fiorello sceglie la Costiera. Spot su Fb per i Mandara di...

Si chiama «l'angolo Antistrust» ed dedicato settimanalmente alla pubblicità gratuita per negozi e attività commerciali. Lo ha varato Fiorello sulla propria pagina facebook che conta...

E’ il senso di giustizia che ha spinto l’ex presidente del consiglio d’istituto a continuare la propria battaglia per fare dell’ex seminario di Amalfi la nuova sede del turistico:«Scrivo ancora perché non voglio essere complice dell’ignavia dei tanti. Insisto perché nel cammino di questa storia ho conosciuto anche politici che, in modo disinteressato, stanno portando avanti una strategia per vincere una battaglia da loro stessi denominata di “giustezza civile”. Per l’ennesima volta mi sono recato in Regione Campania per verificare gli esiti dell’impegno pubblico che il Presidente De Luca si era preso sulla vicenda nello scorso mese di gennaio. Ho potuto apprendere che esiste una soluzione definita e strutturalmente finanziata che a brevissimo dovrebbe sciogliere il “nodo” che ha bloccato l’ingranaggio presso la Provincia di Salerno».

Ecco che secondo Lauro ci sarebbero le condizioni per il trasferimento già da settembre, anche se l’ultima data utile per riuscire nell’operazione è quella del prossimo 14 luglio: «Si è convenuto che il termine ultimo di attesa deve essere il 14 luglio p.v , data ragionevole per permettere l’eventuale organizzazione per il nuovo anno scolastico, il disbrigo di tutto l’iter legale-burocratico».

Nella sua missiva Lauro chiede l’intervento anche dell’arcivescovo della diocesi Amalfi – Cava de’ Tirreni, mons. Orazio Soricelli: «Appurato che esiste un’attività svolta dalla parte politica, adesso sono obbligato a rivolgermi a Sua Eccellenza il Vescovo, a cui chiedo ulteriore Cristiana e paziente attesa. Sappiamo che non esiste una trattativa definitiva su un possibile e diverso uso dell’immobile ex Seminario , questo agevola “la pretesa” di chiedere un ulteriore periodo di 60 giorni di attesa per verificare l’attendibilità delle promesse politiche ricevute. I giovani – conclude Lauro –  delle nostre parrocchie hanno bisogno di nutrirsi di cultura ed oggi quell’edificio, ristrutturato alla perfezione per la finalità scolastica, rappresenta l’unica alternativa possibile per poter dare dignità, spazio e futuro a tutti gli Istituti Superiori che fanno capo al “Marini-Gioia”».