Estate record per il turismo italiano: 90 milioni di presenze in più rispetto il 2016

Ottime notizie per il turismo nel nostro Bel Paese. L’estate appena trascorsa ha fatto registrare una forte crescita con un +16% di presenze in più (pari a circa 90 milioni di presenze in più) soprattutto nei luoghi di mare. Bene anche borghi e musei che hanno fatto registrare un +12,5%,

Ad annunciarlo è stato il ministro Franceschini che ha precisato che a crescere del 3,2% è stato anche il turismo interno. “Il turismo in Italia è in forte crescita con i primi segnali positivi per quanto riguarda le politiche di destagionalizzazione e un significativo aumento degli arrivi dall’estero – ha detto il ministro, commentando i risultati del primo semestre -. Bene anche il turismo sostenibile, con un primo successo dell’Anno dei Borghi dopo quello dell’Anno dei Cammini.”

I dati ufficiali e quelli delle principali associazioni di categoria raccolti dalla Direzione Generale Turismo del MiBACT e da ENIT confermano e consolidano dunque  la tendenza positiva registrata nei primi mesi dell’anno e fanno presagire un ottimo 2017 per il settore.

Settant’anni fa lo schianto dell’aereo Svedese a Scala. Sabato la commemorazione

Ricorre dopodomani, 18 novembre, il Settantesimo Anniversario della Sciagura dello schianto dell’area svedese sul monte Carro a Scala. Per ricordare questo triste evento, l’Amministrazione...

In questa caldissima estate sono stati gli stabilimenti balneari a registrare un boom di presenze. Tra giugno, luglio e agosto sono stati 90 milioni i turisti che hanno scelto il mare rispetto ai 75,6 milioni del 2016. I turisti stranieri sono aumentati del 5% in tutte le regioni costiere, con il primato all’Emila Romagna (+25%) seguita da Puglia (+23%) e Sicilia (+22%).Bene anche la nostra Costa d’Amalfi che ha fatto registrare il tutto esaurito anche per questo mese di settembre.

Tra giugno e settembre le strutture ricettive alberghiere e extra alberghiere hanno registrato 48,3 milioni di arrivi e 208,7 milioni di presenze, con un +2% rispetto al 2016, mentre Airbnb rileva 3 milioni di arrivi e 15 milioni di presenze tra il giugno – agosto con un aumento del 20% anno su anno nel periodo agosto 2016 – agosto 2017.

L’incremento è dovuto non solo al turismo straniero ma anche da quello interno: nei mesi estivi sono 34 milioni gli italiani in movimento, +3,2% rispetto al 2016.

Buoni i numeri anche per quanto riguarda la montagna, le città d’arte e il turismo rurale, con oltre 7 milioni di pernottamenti negli agriturismi in aumento dell’8% rispetto alla stagione estiva 2016, un massimo storico per le oltre 22mila strutture dedicate, che registrano un aumento complessivo dell’8%. Ottima l’estate anche per i musei italiani, con un tasso di crescita pari al doppio di quello registrato nel corso dell’anno grazie alle performance registrate nelle regioni più turistiche.

Nell’Anno dei Borghi si registra un +74% di presenze nelle aree rurali, crescita sostenuta dall’aumento di forme di turismo sostenibile come la frequentazione dei cammini, con un incremento che va dal 10 al 20%. Tra le varie forme di turismo sostenibile, da segnalare il fenomeno dei viaggi su treni storici lungo tratte ferroviarie non più servite dal servizio di trasporto pubblico locale.