A due anni dalla sua scomparsa Napoli ricorda il grande Pino Daniele

Pino Daniele è stato uno dei grandi simboli della musica italiana. Artista eclettico ha saputo farsi amare e conoscere in tutto il mondo, con la sua voce unica e grazie al suo sound inimitabile.

Nonostante il successo planetario Pino Daniele è sempre rimasto strettamente legato alla sua terra: Napoli. Una città meravigliosa ma dalle mille contraddizioni, alla quale ha dedicato uno dei suoi più grandi capolavori, “Napul’è”.

A due anni dalla sua scomparsa, era il 4 gennaio del 2015 quando un grave scompenso cardiaco portò via per sempre il nero a metà, la sua Napoli non può che ricordare, mostrando quell’amore che napoletani hanno sempre nutrito per lui.

Aumenta il traffico crocieristico: possibili nuove rotte verso Amalfi e Sorrento

Per il 2018 si attende una ripresa del traffico crocieristico in tutta l’Italia. Se molte grandi città del Bel Paese come ad esempio Napoli...

Tante le iniziative per onorare la memoria di Pino Daniele, la prima delle quali sarà il ritorno della copia della sua famosissima chitarra sulla sulla facciata dell’edificio di Santa Maria La Nova, nel cuore di Napoli dove il cantante è cresciuto.

Sempre nella giornata di oggi ci sarà un’apertura speciale gratuita per tutta la giornata del Museo della Pace MAMT che dedica un piano intero a Pino Daniele con oggetti personali, video, registrazioni, strumenti. Tra le varie curiosità anche il diploma del nero a metà, con il voto di 44/60 ottenuto nel 1975.

Lo storico bar Gambrinus nella mattinata di oggi ha donato gratuitamente il dolce Pinuccio, creato lo scorso anno per ricordare l’artista napoletano, insieme ad un poster realizzato appositamente per l’occasione.

Alle 18 ci sarà un flash mob in piazza Santa Maria La Nova, dove i fan intoneranno un brano del 1977 “Terra Mia” e dove saranno presenti anche molti dei fan che portano sul corpo un tatuaggio dedicato a Pino Daniele o alle sue canzoni.

Domani sera l’appuntamento sarà nella suggestiva Piazza Plebiscito, che ricorderà Pino Daniele, come avvenuto spontaneamente due anni fa, con un Silent Part, con le canzoni dell’artista napoletano in cuffia.

Una serie di iniziative per non dimenticare un’artista che ha segnato la storia della musica di Napoli e non solo.