Domenica al museo: boom di visite alla Reggia di Caserta e agli Scavi di Pompei

L’ormai conosciuta iniziativa Domenica al Museo, che prevede l’ingresso gratuito nei siti e nei poli museali la prima Domenica di ogni mese, ottiene sempre molto successo.

La promozione, introdotta dal ministro Dario Franceschini e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali (Mibac) nello scorso Luglio 2014, questa Domenica 2 Luglio appena passata ha registrato come al solito tantissime visite in tutti i musei d’Italia ed in particolare sono andate molto bene sia la Reggia di Caserta che gli Scavi di Pompei.

Questa Domenica, al primo posto, mai battuto da nessun’altra attrazione, c’è il Parco Archeologico del Colosseo, nella capitale romana, con 31 mila e 403 ingressi rilevati.

Invece, sul podio, al secondo e al terzo posto, sono balzati in testa due siti campani, tra i più visitati in Italia: gli Scavi di Pompei con 16 mila e 548 visite, e la Reggia di Caserta, con 9 mila e 780 ingressi.

Anche altri musei campani si difendono bene: il Museo di Capodimonte ha ottenuto questa Domenica 2 Luglio 3 mila e 897 presenze, di cui 2577 si sono registrate solo sulla mostra di Picasso con ingresso a 5 euro, 1320 accessi per visitare la collezione, e 7495 per il Real Bosco.

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli è stato visitato da 3494 persone, e, il sito a noi vicino, il Parco Archeologico di Paestum, ha staccato 3454 biglietti di ingresso.

Il Parco Archeologico di Ercolano, anch’esso molto bello (consigliamo di vedere anche questo oltre i classici Scavi di Pompei), ha ottenuto in questa Domenica al Museo 2 mila e 881 visite.

Un bel colpo per Scavi di Pompei e Reggia di Caserta, che si confermano tra le bellezze artistiche più gettonate a livello nazionale che la Campania ha da offrire, ottimi biglietti da visita per la nostra regione e conosciuti in tutto il mondo.

Iniziative come quella della Domenica al Museo stanno dando i loro frutti valorizzando al meglio tutti i gioielli artistici e culturali del nostro Bel Paese.