Crocchè di patate napoletano: la ricetta più gustosa di sempre

Foto by Le Delizie di Adry via Facebook

ll crocchè di patate napoletano, meglio conosciuto come panzerotto, è un must della cucina napoletana e lo si trova spesso in accoppiata alle zeppole in tutte le friggitorie di strada.

Una semplice crocchetta di patate con un cuore morbido e filante di provola o mozzarella, un pizzico di pepe e un po’di prezzemolo.

Per realizzare il crocchè di patate napoletano bisogna utilizzare patate farinose, che sono quelle a pasta gialla.

Atrani, a Stelle Divine le note del violoncello di Marianna Sinagra

Sarà l'incantevole Collegiata di Santa Maria Maddalena ad Atrani ad ospitare il quarto appuntamento della rassegna "Stelle Divine - Festival del Mediterraneo". Protagonista della serata...

Questo tipo di patate che sono le più indicate per ottenere un impasto compatto, che non si sfaldi in cottura.

A Napoli viene considerato uno stuzzichino sfizioso, da mangiare passeggiando per strada, ed un ottimo antipasto per accompagnare la pizza.

Ecco la ricetta gustosissima dell’originale crocchè di patate napoletano

Ingredienti  per 6 persone

  • 1 kg di patate a pasta bianca
  • 8 fettine di prosciutto cotto
  • 4 cucchiai di Parmigiano grattugiato
  • 2 uova medie intere
  • 100 gr di mozzarella o Provola affumicata a listarelle
  • prezzemolo tritato q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • pangrattato
  • olio di semi di arachide per friggere

Vediamo come si fanno…

Fate bollire le patate, con tutta la buccia, in una pentola con sufficiente acqua.

Una volta lesse, scolatele, sbucciatele e lasciatele raffreddare.

Schiacciate le patate nello schiacciapatate all’interno di una ciotola.

Aggiungete il pepe, il pecorino, il parmigiano e le uova.

A questo punto, occorre dedicarsi alla preparazione del ripieno per i crocchè.

Scegliete tra mozzarella o provola affumicata e tagliatele a listarelle piccole.

In caso la scelta ricada sulla mozzarella è opportuno scolarla in modo accurato al fine di permettere la perdita di tutto il siero di latte in eccesso.

Tagliate le fette di prosciutto a metà, inserite in ciascuna la listarella di mozzarella o provola affumicata ed arrotolate il prosciutto su se stesso, per ottenere dei piccoli cilindri ripieni.

Prelevate dalla terrina un pugno di impasto di patate e schiacciate delicatamente onde ottenere un incavo centrale, nel quale dovrà essere inserito il bastoncino di prosciutto contenente la listarella di mozzarella o provola affumicata, come prima precedentemente preparato.

Aiutandovi con il palmo della mano, procedete chiudendo l’impasto in modo da creare il crocchè.

Preparatevi per la panatura: in un piatto disponete la farina, in un altro gli albumi, in un altro ancora il pangrattato.

Fate rotolare i crocché nella farina, poi passateli nell’albume e infine nel pangrattato. Riponete tutti i crocchè che avete preparato su di un piatto.

Nel frattempo mettete a scaldare in una padella sul fuoco l’olio di semi di arachidi.

Quando sarà caldo potrete cominciare a friggere i crocchè, pochi per volta. Quando saranno ben dorati prelevateli con la schiumarola e poggiateli su di un piatto con carta assorbente.

Servite i crocchè di patate napoletani ancora caldi e filanti.