Costa d’Amalfi: mare in burrasca. Corsa contro il tempo per salvare le barche / Foto

E’ corsa contro il tempo già da questa mattina per mettere in salvo le imbarcazioni ormeggiate ai gavitelli o all’interno di alcune aree portuali a causa del peggioramento delle condizioni meteomarine. Grande il lavoro che cittadini e addetti ai lavori stanno portando a termine in queste ore in diversi comune della Costiera. In particolare ad Atrani ed a Maiori dove decine di persone sono all’opera per rimuovere gommoni e imbarcazioni dagli specchi d’acqua.

Momenti di concitazione si sono vissuti ad Atrani nei pressi della spiaggia grande ma anche nel porto di Maiori dove sono all’opera due carri gru che stanno sollevando dallo specchio d’acqua piccole e grandi imbarcazioni.

Calcio: per il Costa d’Amalfi primo punto in Eccellenza. Finisce 1-1 col Cervinara

Finisce in parità, 1-1, la gara di esordio casalingo del Costa d'Amalfi. Un pareggio, quello arrivato ieri al San Martino di Maiori con l'Audax...

Non aiuta il mare agitato che sta creando enormi difficoltà agli operatori ed ai tanti volontari impegnati anche in queste ore. Stando a quanto si apprende alcune imbarcazioni ormeggiate ai gavitelli posti al largo di alcune baie sarebbero state affondate dalla forza del mare anche se finora ai competenti uffici locali marittimi non sarebbe pervenuta alcuna denuncia.

Resta lo stato di massima attenzione in quanto, secondo le previsioni, la forza del mare potrebbe ulteriormente aumentare. Momenti di difficoltà sono stati vissuti anche presso i numerosi stabilimenti balneari. In particolare a Maiori dove la forza del mare sta creando seri problemi.

I gestori sarebbero riusciti a mettere in salvo già da ieri le attrezzature delle rispettive spiagge anche se resta il problema dell’arenile completamente invaso dai detriti scesi dalle montagne e dai danni subiti in qualche caso alle strutture.