Curiosità del territorio: Cava è stata sede del Governo Greco nel 1944

Papandreou nel 1944 affacciato al balcone della villa cavese che lo ospitò

Non tutti forse lo sapranno ma la cittadina di Cava de’ Tirreni è stata sede del governo della Grecia durante il secondo conflitto mondiale, precisamente nel 1944.

Ecco come si sono svolti i fatti all’epoca.

A seguito dell’invasione prima fascista e poi nazista della Grecia il Governo Papandreou si rifugia in esilio a Il Cairo, Egitto, attendendo gli esiti della guerra che negli anni 1942- 1943, nel Mediterraneo, volgeva nettamente a favore delle armate alleate.

Costa d’Amalfi in difesa del presidio di Castiglione. Anche gli albergatori pronti a lottare

Qualche tempo fa a farsi portavoce delle preoccupazioni della Costa d'Amalfi circa il destino del presidio ospedaliero di Castiglione di Ravello, fu un autorevole...

Churchill, temendo una espansione sovietica nei Balcani, favorita da cospicue forze partigiane greche di fede comunista, incontra Papandreou il 20 agosto 1944 a Roma e gli propone di trasferirsi con il suo governo in Italia, sotto la protezione inglese.

Viene identificata la città di Cava de’ Tirreni, prossima a Caserta sede del comando inglese.

Ma come mai Cava è scelta, per poche settimane, come sede del governo greco in esilio?

La risposta la si può trovare nelle cronache di guerra.

Nella città di Cava de’ Tirreni Papandreou troverà ospitalità a Villa Ricciardi, in frazione Rotolo, ora sede de La Nostra Famiglia, mentre il governo greco in esilio avrà sede ufficiale all’Hotel Victoria Maiorino.

Il 28 agosto 1944, il Comando del Presidio militare di Salerno firma l’ordine di requisizione dell’albergo Maiorino e già a partire dai primi giorni di Settembre il governo greco si riunisce al Victoria, che diviene la residenza di numerosi dignitari e diplomatici greci.

A Caserta il 26 Settembre del 1944 si tenne una conferenza dalla quale scaturi’ il “Trattato di Caserta”, con il quale si sanci’ un accordo tra la delegazione governativa Greca, il comando britannico in Medio Oriente e le rappresentanze delle forze di resistenza greca Edes, Eam ed Elas.

Tale accordo serviva a garantire la governabilità di Papandreou in vista di un imminente ritorno in patria, consentendo di affiancare militarmente al primo ministro greco un presidio britannico guidato dal generale Mackenzie.

Grazie al successo dell’incontro a Caserta la capitale della Grecia è liberata dalle truppe inglesi l’11 ottobre 1944.

Di lì a qualche giorno Papandreou lascerà Cava ed il 19 Ottobre si insedierà al Parlamento di Atene.

Anche grazie a questo episodio storico Cava de’ Tirreni è stata, ed è ancora, meta di visitatori Greci.