Dopo i roghi di quest’estate tra Cava e la Costiera nasce il comitato «Basta Incendi»

Non è certo un mistero che dietro gli incendi, che mai come questa estate hanno devastato le nostre montagne, ci sono interessi più o meno velati. E contro questa mano criminale – già, perché alla favola dell’autocombustione ormai non ci crede più nessuno – scendono in campo i cittadini.

Per cercare di arginare questo fenomeno, soprattutto attraverso una coscienza civica, è nato a Cava de’ Tirreni e in Costiera Amalfitana il comitato Basta Incendi.

L’iniziativa, partita da alcuni cittadini dell’area maggiormente interessata dai roghi di quest’estate, viaggia attraverso la rete e per una volta utilizza il mezzo dei social network con grande criterio. E cioè aggregando.

Ravello: Capitale Cultura 2020, inviato dossier di candidatura. Oggi una serie di eventi

Inviato ieri al Mibact il dossier per la candidatura di Ravello - Costa d'Amalfi a Capitale italiana della cultura 2020. Completamente su carta a...

Il comitato Basta Incendi ha, infatti, rivolto attraverso la sua pagina Facebook un appello a tutti coloro che vogliono dare il proprio contributo per contrastare gli incendi boschivi dolosi.

Per i membri del comitato, come si legge dal post pubblicato sul social network, è importante continuare a dare attenzione al problema e lottare contro questa abbietta pratica che non solo impoverisce di vegetazione le nostre zone, ma potrebbe causare frane durante i periodi piovoso che so stanno avvicinando.

È necessario poi, secondo quelli del Comitato, allo stesso tempo sollecitare le istituzioni, in primis il governo nazionale, a combattere con decisione questo crimine.

Si raccomanda allo Stato di salvaguardare i boschi e di curarli costantemente; altra buona pratica consigliata è quella di usare mezzi propri per il servizio AIB, in modo da evitare di ricorrere ad appalti privati.

Scelte diverse renderebbero lo Stato complice di questi crimini.

Il nuovo Comitato Basta Incendi è aperto a tutti i cittadini interessati a dare una mano sulla questione.

E’ possibile seguire le attività e le iniziative di questo nuovo organismo sulla pagina Facebook dedicata “Comitato Basta Incendi”.

Ecco chi sono coloro che si sono fatti promotori di questo Comitato:

Donato Bella (Maiori)
Gaetano Cantalupo (Maiori)
Pierfrancesco Cantarella (Ravello)
Cettina Capuano (Cava de’ Tirreni)
Raffaele Cervanti (Cava de’ Tirreni)
Giovanna Dell’Isola (Maiori)
Gennaro Di Marco (Cava de’ Tirreni)
Maria Di Serio (Cava de’ Tirreni)
Giuseppe Ruggiero (Maiori)
Serena Scannapieco (Maiori)
Secondo Squizzato (Cetara)
Spazio Pueblo (Cava de’ Tirreni)

Una lodevole iniziativa avviata per svegliare le coscienze e alla quale sarà garantito il contributo e la collaborazione del nostro staff.