Cava de’ Tirreni: sconti sulla Tari per anziani e famiglie in difficoltà

Buone notizie per il borsellino degli anziani e delle famiglie in difficoltà: il Comune di Cava de’ Tirreni ha deciso di applicare degli sconti sulla Tari proprio per queste categorie.

Lo ha riferito oggi il quotidiano locale La Città: questo provvedimento è il primo promosso dal neo assessore alle Politiche Sociali, Enrico Bastolla.

Un’ottima azione per dare una boccata di ossigeno ai soggetti più deboli, visto l’aumento recente e generale sulla Tari a Cava che ammonta al +5%.

Costa d’Amalfi in difesa del presidio di Castiglione. Anche gli albergatori pronti a lottare

Qualche tempo fa a farsi portavoce delle preoccupazioni della Costa d'Amalfi circa il destino del presidio ospedaliero di Castiglione di Ravello, fu un autorevole...

Per ottemperare a questa disposizione, saranno impiegati circa 80 mila euro del bilancio comunale: l’Amministrazione stanzierà 100 euro pro capite per le famiglie in possesso dei requisiti per ottenere la riduzione della Tari.

Così dichiara l’assessore Bastolla a La Città:

«È ormai procedura consolidata negli anni la concessione dell’esonero parziale della Tari alle famiglie più disagiate e agli anziani a basso reddito. Abbiamo quindi stabilito di impiegare circa 80 mila euro per l’annualità 2017 con la precisazione che, qualora i fondi non fossero sufficienti, si procederà in prima battuta a reperire ulteriori risorse e, in alternativa, alla riduzione del contributo in modo proporzionale a tutti gli aventi diritto».

Ma in sostanza chi potrà godere della riduzione sulla Tari a Cava de’ Tirreni?

Le famiglie con un ISEE non superiore a 3.800 euro; gli anziani con oltre 65 anni, soli o coniugati, con ISEE non superiore a 8.300 euro; i nuclei familiari che hanno un solo genitore e figli minori con ISEE fino a 8.300 euro; le famiglie il cui capofamiglia sia
stato licenziato nel corso del 2016/17 per un periodo consecutivo non inferiore a sei mesi e
in possesso di ISEE fino a 8.300 euro.

Le famiglie e gli anziani in questione potranno usufruire di esoneri parziali di euro 100 sulla Tari per l’anno in corso.

Una bella cosa, dopo la batosta dell’aumento Tari, che ha scatenato moltissime polemiche tra i cittadini di Cava de’ Tirreni, tanto è vero che è in corso una raccolta di firme che al momento ha superato le 600 unità per chiedere al Sindaco Vincenzo Servalli un incontro che permetta di chiarire ulteriormente le ragioni di questo incremento.