Cava de’ Tirreni: le scuole rimarranno chiuse anche il 10 gennaio per problemi idrici

Tutta la provincia di Salerno è stata colpita da un’ondata di freddo e gelo accompagnata da precipitazioni nevose che hanno messo in seria difficoltà tanti comuni del salernitano. Cava de’ Tirreni ha visto imbiancarsi non solo le colline ma anche il centro città. Questo ha ovviamente causato problemi e disagi.

Nella giornata di oggi, 9 gennaio, il sindaco della cittadina metelliana, Vincenzo Servalli, ha indetto una riunione per fare il punto della situazione per quanto riguarda l’emergenza neve. La gelata dello scorso 7 gennaio le gelate hanno provocato la riduzione della pressione dell’erogazione idrica sul versante orientale della vallata, per l’innumerevole quantità di perdite idriche.

Considerando lo stato attuale delle cose il primo cittadino di Cava de’ Tirreni ha deciso che le scuole rimarranno chiuse anche per la giornata di domani, per evitare che ci possano essere problemi per gli studenti.

Scavi di Pompei: da venerdì riaprono il complesso di Championnet e la Casa del...

Il Parco Archeologico di Pompei si prepara ad una nuova grande apertura dopo le messe in sicurezza e i restauri. Venerdì 22 settembre alle...

Tubature congelate e problemi idrici non solo nella cittadina metelliana ma anche in Costiera Amalfitana, dove molti contatori sono saltati e alcune abitazione sono rimaste senz’acqua.

Per evitare che episodi del genere di possano ripetere è necessario attuare delle piccola ma importatissime precauzioni: lasciare aperto leggermente il rubinetto, ovviamente se la temperatura dovesse scendere sotto lo zero ed il rischio di congelamento dovesse diventare concreto. In questo modo il flusso continuo eviterà guasti o rotture alle tubature, scongiurando il pericolo di congelamento.

Per quanto riguarda le abitazioni che non vengono utilizzate nel periodo invernale il consiglio è quello di provvedere alla chiusura della valvola di intercettazione del flusso dell’acqua  posta in prossimità del contatore, svuotando successivamente l’impianto idraulico dall’acqua presente, evitando che questa rimanendo ferma si possa congelare ed infine proteggere il contatore con materiali isolanti.

Presto quest’ondata di freddo che ha segnato e caratterizzato gli ultimi giorni sarà solo un ricordo e soprattutto gli studenti di Cava de’ Tirreni potranno tornare nuovamente a scuola.