Castellabate, padre eroe perde la vita in mare per salvare la figlia. A Ischia muore 18enne

Ancora due tragedie a causa del mare agitato. E’ stato un venerdì nero, quello che sta per trascorrere, sulle spiagge della Campania dove si registrano ben tre decessi a causa del mare forza quattro. Dopo il primo decesso di questa mattina nello specchio di mare compreso tra la Pignatella e la Solara in penisola sorrentina, hanno perso la vita un uomo di 51 anni a Castellabate e una ragazza di appena 18 anni risucchiata dalla corrente a Ischia.

La ragazza, che era in vacanza con alcune amiche, sarebbe stata risucchiata da un mulinello mentre passeggiava sulla battigia considerato che sulla spiaggia dove si è verificata la tragedia era esposta la bandiera rossa già dalla mattinata.

Nel primo pomeriggio altra tragedia a Castellabate dove un uomo di 51 anni dell’Agro nocerino, ha perso la vita nel tentativo di salvare la figlia sedicenne che si trovava a mare con il materassino. Risucchiato dalla corrente, sarebbe stato trascinato via per diversi metri.

Il Natale di Cava finisce online sul portale video di Repubblica

Il Natale a Cava de' Tirreni ha sempre un magico sapore, e quest'anno, con la sobrietà e l'eleganza delle luminarie del corso cittadino, esaltate...

Anche qui si sono vissuti momenti di panico e disperazione ma anche di paura per tre militari della guardia costiera che hanno tentato di soccorrere l’uomo, poi deceduto. Gli uomini in divisa bianca si trovavano a bordo di un gommone che è stato prima capovolto dal mare agitato e poi spinto verso la spiaggia.