Castellabate, padre eroe perde la vita in mare per salvare la figlia. A Ischia muore 18enne

Ancora due tragedie a causa del mare agitato. E’ stato un venerdì nero, quello che sta per trascorrere, sulle spiagge della Campania dove si registrano ben tre decessi a causa del mare forza quattro. Dopo il primo decesso di questa mattina nello specchio di mare compreso tra la Pignatella e la Solara in penisola sorrentina, hanno perso la vita un uomo di 51 anni a Castellabate e una ragazza di appena 18 anni risucchiata dalla corrente a Ischia.

La ragazza, che era in vacanza con alcune amiche, sarebbe stata risucchiata da un mulinello mentre passeggiava sulla battigia considerato che sulla spiaggia dove si è verificata la tragedia era esposta la bandiera rossa già dalla mattinata.

Nel primo pomeriggio altra tragedia a Castellabate dove un uomo di 51 anni dell’Agro nocerino, ha perso la vita nel tentativo di salvare la figlia sedicenne che si trovava a mare con il materassino. Risucchiato dalla corrente, sarebbe stato trascinato via per diversi metri.

Cava: Sant’Arcangelo in rivolta per la partenza di Don Giovanni Pisacane

Grande fermento nella frazione Sant'Arcangelo di Cava de' Tirreni in questi giorni per l'annunciata partenza del giovane parroco Don Giovanni Pisacane, che da ben...

Anche qui si sono vissuti momenti di panico e disperazione ma anche di paura per tre militari della guardia costiera che hanno tentato di soccorrere l’uomo, poi deceduto. Gli uomini in divisa bianca si trovavano a bordo di un gommone che è stato prima capovolto dal mare agitato e poi spinto verso la spiaggia.