Capri: meno tasse per alberghi e B&B aperti anche dopo l’estate

Capri e Anacapri provano a fare il pieno di turisti anche in autunno. O per meglio dire fino alla fine dell’anno. E’ quello a cui punta il progetto “Una stagione in più” varato dalle amministrazioni comunali dei due comuni isolani e che prevede sgravi fiscali per quelle categoria di attività ricettive che resteranno aperte anche nel periodo autunnale e invernale. Nel dettaglio il progetto finanziato consentirà a quelle attività che garantiranno minimo 40 aperture comprese tra novembre e dicembre e almeno 5 giorni nelle festività natalizie per un totale di oltre 250 aperture annuali, di poter ottenere sconti compresi tra il 50 e l’80 percento sulla tassa di smaltimento rifiuti.

Ma non è tutto perché le due amministrazioni, almeno fino al 31 dicembre, hanno deciso di tenere aperti anche tutti i siti monumentali, come Villa San Michele, la Certosa, Villa Jovis e Casa Rossa, mentre persino la funivia che collega il centro con Monte Solaro sarà operativa fino alla fine dell’anno.