Le Certose della Campania valorizzate dal “Cammino delle Certose”

Nell’ambito dell’iniziativa “Cammino delle Certose” promossa dalla Regione, le tre certose della Campania – San Martino a Napoli, San Giacomo a Capri e San Lorenzo a Padula, provincia di Salerno – saranno oggetto di altrettante tre mostre (e non solo) che ne consacreranno la storia.

L’iniziativa “Cammino delle Certose” partirà dal 21 Luglio e durerà fino a fine Ottobre 2017, con mostre, performance e tour guidati, attraverso i quali i visitatori potranno conoscere meglio la storia delle certose della Campania, godendo della bellezza di questi siti.

Come riporta La Repubblica, De Luca, governatore della Campania, così si è espresso a proposito:

Venti anni di Patrimonio Unesco: la Costa d’Amalfi ricorda l’iscrizione con un evento

«E' un esempio eccezionale di paesaggio mediterraneo, con eccezionali valori culturali e naturali che derivano dalla sua difficile topografia e dal processo storico di...

«Ecco un’iniziativa che celebra l’arte e la contemplazione. Stiamo presentando un programma di iniziative culturali, il più grande rispetto agli ultimi decenni in Campania».

L’anteprima del “Cammino delle Certose” si svolgerà alla certosa di Padula Venerdì 14 Luglio: alle ore 18.30, nell’antico refettorio, si terrà l’esibizione dell’artista Vanessa Beecroft, dal titolo “Thirteen Christs”, con 13 interpreti e oltre 300 figuranti in processione dall’ingresso al chiostro grande.

Il 21 Luglio, a Napoli, invece cominceranno ufficialmente le attività del “Cammino delle Certose”, all’interno della certosa di San Martino, la quale ospiterà alcuni dipinti barocchi e contemporanei.

Tema del vernissage è la storia di Giuditta e Oloferne: ci si ispira al quadro di Luca Giordano del 1704, sito nella cappella della Sala del tesoro del monastero partenopeo.

In questa occasione si potranno ammirare anche tre studi preparatori di questo artista, provenienti dagli Uffizi e dalla Società di Storia patria.

Il motivo dell’eroina che trionfa sul male ritorna anche in altri quadri del ‘700 con pittori come Artemisia Gentileschi, Jacopo Ligozzi, Giovan Francesco Guerrieri, Carlo Saraceni e Guido Cagnacc.

Il 22 Luglio comincerà poi la mostra alla certosa caprese di San Giacomo, con 150 esemplari di “Icone russe da viaggio” ed ex voto di otto-novecento.

Accanto, “Levitikus” e quattro “Relitti”: installazioni derivate da azioni di Hermann Nitsch tra il 1996 e il 2014.

Saranno in mostra anche le incisioni di Vittorio Pavoncello, artista contemporaneo, a tema Torah, insieme ai disegni del diluvio dell’artista rumeno Radu Dragomirescu.

Il 29 Luglio si ritorna a Padula, dove i visitatori potranno ammirare le opere di  Giovanni Anselmo, Michele De Luca e Lucilla Catania, e per l’occasione, la Corte dei Granai diventerà un’installazione permanente di Maria Dompè.

Il programma del “Cammino delle Certose” prevede anche incontri e reading il 13 Settembre a Napoli (con un concerto organizzato dal teatro San Carlo), il 16 a Padula e il 22 a Capri.