Week-end in Costiera per De Laurentiis. Ieri cena al “Sensi Restaurant” di Amalfi / Foto

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è tornato a fare visita alla Costiera Amalfitana, dove è stato ospite al Sensi Restaurant di Amalfi, il nuovo, elegante e raffinato locale sorto in quella che un tempo era la storica cucina del centralissimo albergo Residence.

Qui, il patron del Napoli, ha degustato le numerose rivisitazioni in chiave gourmet proposte dallo chef del nuovo ristorante amalfitano, Alessandro Tormolino, che gli ha proposto una serie di specialità nel corso di una serata raffinata ed esclusiva.

Infatti, il presidente del Napoli, coccolato dagli altri due soci del ristorante, Enzo Calaudi e Pasquale Franzese, ha cenato nell’elegante angolo di degustazione realizzato accanto agli innovativi locali di cucina.

Disfatta Italia: la Nazionale salta il Mondiale di Russia 2018. Ventura non si dimette

Raus. Fuori. L'Italia salterà il Mondiale di Russia 2018. E non accadeva da sessant'anni. Era il 1958 quando la nazionale saltò la massima competizione...

Completamente in legno, dal tavolo alle mensole che arredano la piccola saletta, divisa da antiche vetrate rimodernate e ancora funzionanti con gli antichi congegni a contrappeso, l’angolo di degustazione è la vera gemma del nuovo ristorante che ha conservato uno stile retrò attraverso il restauro di alcuni componenti come ad esempio le vecchie celle frigorifero che oggi compongono l’arredo della saletta gourmet.

Qui, è stato un trionfo di Sensi, che è poi la visione dei quattro soci del ristorante, secondo cui l’esperienza degli ospiti non deve limitarsi solo al gusto e al sapore dei cibi. Già, perché si privilegiano olfatto con profumi e aromi, udito con la fragranza e croccantezza e il tatto con il diretto contatto con le pietanze.

L’offerta gastronomica ha mirato a ad esaltare le peculiarità del territorio in un’ottica di filiera corta, ma secondo uno standard internazionale in considerazione della rilevante esperienza maturata anche all’estero dei soci.

De Laurentiis si è mostrato cordiale e sorridente, concedendo diverse foto ricordo ai membri dello staff del ristorante e assistendo con curiosità anche alla preparazione di alcuni piatti preparati dal ventinovenne executive chef con un trascorso al fianco di gente del calibro di Gianfranco Vissani, Alfonso Iaccarino, Giuseppe Aversa, Mauro Colagreco, Giorgio Locatelli e Maria Salcuni.

La Divina ancora una volta ha accolto il patron azzurro, per qualche giorno di vacanza, per staccare la spina e riprendere le energie prima della partenza con la squadra verso il ritiro di Dimaro, in Trentino Alto Adige.

Domani infatti il presidente De Laurentiis, insieme a Maurizio Sarri e a tutto lo staff, con la squadra al completo, partiranno per l’ormai classica meta del ritiro estivo del Napoli, per cominciare la preparazione, pensando già ai preliminari di Champions League e con un occhio inevitabilmente al campionato.

Come detto non si tratta della prima vacanza di Aurelio De Laurentiis in Costiera Amalfitana, anzi. Lo scorso anno, a fine maggio, fu ospite sempre ad Amalfi, insieme alla famiglia, di un noto albergo del paese.

Per lui una piacevolissima sorpresa, l’arrivo del cannoniere del Napoli scudettato compagno di squadra di Maradona, Antonio Careca, che reduce dalla partita di beneficenza a Tramonti non ha voluto perdere l’occasione per salutare De Laurentiis.

Per il patron azzurro la Divina, ed in particolare Amalfi, rappresentano un porto sicuro dove approdare per godersi un po’ di tranquillità e ricaricare le batterie in vista dei tanti impegni lavorativi e sportivi che lo attendono.