Anche la Puglia ha la sua mozzarella Dop ma la Campania non ci sta

La mozzarella ha una nuova Dop ma questa volta non è campana bensì pugliese e non è prodotta con latte di bufala ma con latte vaccino. Sulla Gazzetta Ufficiale è già uscita la pubblicazione del prodotto e, a meno che entro trenta giorni la regione Campania o il Consorzio non facciano ricorso, il danno al marchio già esistente subirà un duro colpo.

Infatti l’Italia si presenterà così all’Europa con due Dop con lo stesso identico nome, creando confusione anche tra gli acquirenti della mozzarella. Come riporta Il Mattino, l’aspetto più clamoroso è che il protagonista di questa vicenda è il ministero dell’Agricoltura che dovrebbe impedire queste confusioni ed invece ha proprio suggerito l’idea delle due mozzarelle Dop.

Sulla Gazzetta Ufficiale è stato quindi pubblicato il decreto che approva la denominazione dop di “Mozzarella di Gioia del Colle”, una treccia di latte vaccino.  Si tratta di un latticino di antica tradizione diffuso nell’area compresa fra Gioia del Colle ed Altamura che ha appunto soprattutto la forma di treccia, prodotto in diverse dimensioni. Oltre al latte vaccino è lavorata da qualcuno anche con latte di pecora.

Cava de’ Tirreni: al via la I edizione della Festa dell’Anziano

Si terrà domani Sabato 23 Settembre a Cava de' Tirreni la prima edizione della Festa dell'Anziano. L'evento è stato organizzato per la prima volta dal...

I produttori pugliesi già dal 2011 chiedevano che venisse riconosciuto il marchio europeo alla “Treccia della Murgia e dei Trulli” , un prodotto tradizionale di queste zone fatto con latte vaccino e dalla caratteristica forma di treccia. L’idea de cambio di nome è venuta proprio dal ministero che suggerì di usare la denominazione di mozzarella di Gioa del Colle, facendo nascere così la “mozzarella” made in Puglia.

Il progetto è nato anche grazie al contributo dei Gruppi di azione locale e dell’Associazione allevatori Puglia. A Gioia del Colle, i funzionari del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, coadiuvati dai rappresentanti della Regione Puglia, alla presenza di allevatori e trasformatori rappresentati delle associazioni datoriali e delle autorità istituzionali e politiche, hanno dato pubblica lettura del disciplinare di produzione della Dop.

Se la regione Campania storce il naso nei confronti della mozzarella Dop pugliese, la Puglia è soddisfatta che la sua Mozzarella di Gioia del Colle ha acquisito il marchio Dop. La mozzarella, eccellenza gastronomica del territorio, è prodotta anche in alcuni comuni della provincia di Taranto, che vantano una grande tradizione casearia”.