Amalfi: spiagge libere e concessioni demaniali, se ne discute in consiglio comunale

Dopo le polemiche di quest’estate scaturite in seguito alla determina 682 del 10 agosto scorso del Comune di Amalfi che prevedeva il «rilascio di concessioni demaniali marittime occasionali e temporanee per esigenze impreviste ed urgenti per la sola stagione balneare 2017, necessarie a garantire la sicurezza, il decoro, l’igiene e la pulizia in tutte le aree libere in località Marina Grande, Duoglio e Acqua della Vite, assicurando in particolare la pulizia degli arenili e degli specchi acquei antistanti, la sicurezza a mare, la pubblica incolumità e tutela dell’ambiente», i consiglieri di opposizione hanno chiesto al sindaco Daniele Milano che l’argomento spiagge libere fosse discusso in consiglio comunale.

E così, come si apprende dal portale internet del comune di Amalfi e dall’albo pretorio su cui ieri è stato pubblicato l’atto di convocazione, il consesso civico si riunirà presso il salone Morelli di Palazzo San Benedetto il prossimo 14 settembre in sessione straordinaria alle ore 16.30 e, in caso di mancato raggiungimento del numero legale, per il giorno successivo alle ore 10.30.

All’ordine del giorno ci sono la richiesta ex nota prot. 10172 del 21.08.2017 dei consiglieri di minoranza sulle nuove concessioni demaniali su spiagge libere, e il regolamento per l’affidamento di contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici.