Amalfi: a Gianluca Fronda l’On Piano Creativity. Premiato il suo brano «Obsession»

«Sono veramente felice ed onorato di annunciare che sono il vincitore del “On Piano Creativity”, Permanent International Contest con la mia composizione Obsession». Così Gianluca Fronda, giovane pianista di Amalfi ha comunicato l’importante riconoscimento ottenuto in Spagna. Un successo inaspettato che non solo conferma le sue capacità artistiche ma consolida la sua posizione nel panorama dei musicisti emergenti.

Gianluca che ormai vive da 4 anni diviso tra Londra ed Amalfi, ha vissuto 7 anni a Roma, con una parentesi di 2 viaggi lunghi a New York dove ha avuto modo di confrontarsi con con grandi artisti e maturare professionalmente.

«Riguardo a “Obsession”, con cui ho partecipato al concorso, è un brano ultimato il 17 ottobre del 2010 – racconta Gianluca ad AmalfiNotizie – E’ la sintesi di un altro brano molto più complesso, intitolato “Light”, finito di scrivere il 12 novembre del 2009. Decisi di estrarre i temi principali di Light per creare poi Obsession, perché, in partenza per New York da li a pochi giorni, intuii che era il caso di presentare al vasto pubblico della Grande Mela un prodotto che fosse più vicino alle contemporanee esigenze dell’orecchio e della mente. Intendo dire che nell’era del pop, c’è pochissima pazienza ed abitudine a prestare attenzione a troppe “informazioni”, “armonie”, “melodie” che si intrecciano».

Incendio Maiori: amministrazione e comitato festa rinviano i fuochi di San Rocco

Questa sera non si terrà l'usuale spettacolo pirotecnico in onore di San Rocco a Maiori. I tradizionali fuochi d'artificio che chiudevano le festività legate al...

Questo perché Gianluca proviene da una formazione classica. E non nascondendo esigenze di base che contemplano il gigantismo fonico e caratteri epici, eroici e colossali sottolinea: «Ero e sono istintivamente molto più portato all'”esagerazione”».

«Compresi che era il caso di fare qualche passo indietro, non essendo assenti in me le esigenze del pop, ed avendo come profondo sogno quello di essere conosciuto anche dalle pietre dall’altro capo del mondo – prosegue – Sia Light che Obsession, furono ispirati dalla bellezza di una ballerina che conobbi a Roma. Dopo un caffè preso con lei in un bar romano, fui investito da una pioggia di note! Come lei divenne un’ossessione nella mia mente, così quel tema divenne un’ossessione, che portava luce e leggerezza nella mia anima: da qui il primo titolo “Light”, per abbracciare con una sola parola il concetto di luce e leggerezza. Ma dal senso di ossessione generato da lei e dal tema musicale venne il titolo finale di “Obsession”».

Domani, 13 gennaio, Gianluca vivrà un altro momento importante della sua carriera. Infatti, verrà presentato a Napoli il suo libro “Il Viaggio di Alberto Pizzo – Un Piano Segreto” edito da Graus Editore e parte del ricavato sarà devoluto a Telethon.

«Alberto Pizzo è un amico con cui collaboro da molti anni – spiega Gianluca Ftronda – Con lui ho co-composto il brano “Kronos” , terza traccia del suo ultimo CD “Memories” . Il brano che abbiamo scritto insieme è stato suonato e registrato da lui e dalla London Symphony Orchestra agli Abbey Road Studios di Londra, ovvero gli storici studi dei Beatles. Il brano è stato arrangiato e diretto da Luis Bacalov, il compositore della colonna sonora del Postino, con la quale vinse il premio oscar».