Amalfi: cresce il numero di turisti giunti con navi da crociera

E’ stato presentato a La Spezia lo studio elaborato da Risposte Turismo sui dati più aggiornati e rilevanti e le previsioni per il futuro del comparto crocieristico.
Secondo le stime fornite sui porti italiani, entro la fine dell’anno saranno 11,4 milioni i passeggeri movimentati negli scali del “Bel Paese”, con un aumento del 2,78% rispetto all’anno passato. La Liguria si conferma leader per numero di passeggeri movimentati nei propri porti, a seguire Lazio, Campania, Veneto e Sicilia.
Per quanto riguarda le previsioni per la chiusura dell’anno, il Lazio dovrebbe prendere la leadershipr, con 874 approdi nei suoi tre porti, a seguire la Campania con 810 approdi nei porti di Napoli, Salerno, Sorrento, Amalfi, Capri, Positano e Agropoli e la Sicilia 789 toccate nei porti di Palermo, Messina, Catania, Trapani, Giardini Naxos, Lipari, Porto Empedocle, Milazzo, Siracusa, Licata e Pozzallo.

Il 2016 è stato un anno con una variazione positiva sul mercato nazionale crocieristico. Non ancora una stagione da record come fu il 2011 per l’Italia, ma complessivamente un anno che si colloca al secondo posto in quanto a traffico crocieristico. Si tratta dunque di dati da guardare positivamente, che confermano anche gli equilibri e le posizioni in classifica delle diverse realtà portuali.

L’anno che verrà potrebbe fornire dati in ulteriore ascesa che garantirebbero all’Italia una posizione di rilievo a livello internazionale sul mercato crocieristico.