A Tramonti 10.000 chili di rifiuti abbandonati. Finanza sequestra altra discarica

Diecimila chili di rifiuti abbandonato in un’area di circa 1000 metri quadrati. Li hanno scoperti i finanzieri della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno che hanno fatto scattare i sigilli in un’altra zona di Tramonti dopo aver ritenuto abusiva la nuova discarica scoperta nel comune montano della Costiera Amalfitana.

Il sequestro, avvenuto nell’ambito dei servizi di polizia ambientale e controllo economico del territorio, disposti dal Reparto Operativo Aeronavale di Napoli, circa 10.000 chili di rifiuti che secondo i militari delle fiamme gialle di Salerno «rappresentano un serio ed imminente pericolo per l’incolumità pubblica e privata nonché per l’igiene pubblica».

Cava de’ Tirreni sacra: la chiesa di Santa Maria della Pietrasanta

La chiesa di Santa Maria della Pietrasanta, o Pietra Santa, sorge in un contesto di notevolissimo valore naturalistico, poco a valle del borgo di...

Col sequestro dell’area è scattata anche la denuncia alla competente Autorità Giudiziaria del proprietario del terreno agricolo che dovrà ora rispondere dei reati di danneggiamento e deturpamento ambientale contestatigli dai finanzieri perché perpetrati in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, oltre alle specifiche violazioni in materia di illecito smaltimento dei rifiuti.

La zona del ritrovamento ha un grande pregio ambientale in quanto ricade all’interno del perimetro della Riserva del Parco Regionale dei Monti Lattari, riconosciuta “Patrimonio dell’Umanità” dall’Unesco. L’ennesimo sequestro giunge a distanza di una settimana dai sigilli apposti ad un’altra area dove i finanzieri individuarono circa duecentomila chili di rifiuti abbandonati.