A Gragnano ritorna la «Festa della pasta». Ecco gli eventi dall’8 al 10 settembre

La pasta è uno dei simboli più conosciuti e apprezzati non solo di Napoli e provincia ma del made in Italy nel mondo. Proprio per celebrare la pasta si terrà a partire da domani, fino al 10 settembre, nella sua patria, Gragnano, la manifestazione “Pasta, Amore… e Pomodoro”.

Organizzata dal Consorzio Pasta di Gragnano IGP, con il patrocinio del Comune di Gragnano, vedrà la partecipazione di dodici tra i migliori chef del territorio, che prepareranno alcuni piatti della tradizione della cucina napoletana.

Ad animare le tre serate e allietare il soggiorno dei tanti che parteciperanno ci saranno diverse esibizioni e spettacoli. Domani, venerdì 8 settembre, il comico fondamentalista napoletano Simone Schettino farà ridere e divertire grandi e piccini.

Amalfi, ascensori per il cimitero: ecco i prezzi. Dall’1 dicembre sarà a pagamento

Il comune di Amalfi, dopo il mese di gratuità disposto in seguito all'inaugurazione degli ascensori per il cimitero, opera colossale attesa altre trent'anni, ha...

A seguire lo spettacolo del giovane ballerino tedesco Sven Otten che spopola nelle piazze e noto per aver fatto impazzire il web con il suo ballo inserito in uno spot della Tim.

Non solo grande cucina della tradizione alla festa della pasta a Gragnano ma anche grande musica, con Enzo Avitabile che salirà sul palco sabato 9 settembre alle ore 22 che condurrà i presenti in un vortice di emozioni con i suoi ritmi afro-americani.

Pagando il ticket di 5 euro, con i quali scegliere un piatto di pasta e un bottiglia di acqua, le proposte saranno quelle di: Alfonso Caputo preparerà gli “Spaghetti aglio e olio, pomodoro San Marzano e basilico”; Luigi Salomone proporrà la sua “Candela laccata di zuppa forte, yogurt di bufala e finochietto”; Giulio Coppola de “La Galleria” di Gragnano si dedicherà alla “Pasta al pomodoro d’oro” con pomodorino giallo, passata di pomodoro San Marzano, pomodoro di Sorrento, Corbarino e pomodoro ramato. Andrea Napolitano preparerà il suo “Mischiato leggero con pomodori lampadina, raviulillo e friselle”; Giacomo De Simone delizierà gli ospiti con “Il sole nel piatto” utilizzando orzo o tubetti piccoli e pomodoro giallo passato mentre Mario Cinque dello Yacht Club di Castellammare di Stabia cucinerà una “Pasta mista con fagioli arrecanati e ‘nduja”.

Il 9 di settembre protagonista a “la Pasta del giorno dopo” anche la Costiera Amalfitana con Pasquale Torrente de “Il Convento di Cetara” con gli Spaghetti alla “Scammarro a sinistra” e il pomodoro Corbarese; Michele Deleo di “Palazzo Avino” di Ravello con Mezzi rigatoni con “Pomodorini gialli, spadino fresco, capperi disidratati e sfusato amalfitano” le altre proposte saranne realizzate dallo chef Peppe Guida dell’Osteria “Nonna Rosa” di Vico Equense con i “Rigatoni alla norma affumicati”; Giovanni Sorrentino del ristorante “Gerani” di Santa Maria La Carità con “A Frittat e maccarun” preparata con la Pasta mischiata; Vincenzo Vaccaro de la “Cucina 82” di Gragnano con “Pasta e patate?molto meglio il giorno dopo!” la cui ricetta prevede l’impiego di Archetti o Pasta mista lunga;